Toolbar
Ultimi Articoli

2013

20 articoli

Lunedì, 29 Luglio 2013 13:51

Marcucci moda

Due sorelle e un marchio; qual'è il segreto del vostro successo?
Vediamo il punto in cui siamo ora solo come l’inizio, forse il segreto è proprio questo. Non sentirsi mai arrivati.

Quali sono i pregi e i difetti di Eleonora? E di Romina?
Pensiamo che spesso i nostri pregi diventano anche i nostri difetti. Eleonora è creativa ed estrosa ma troppo precisa e pignola. Romina è socievole ed ottimista, ma anche mente matematica e razionale. Spesso eccesso di ottimismo e razionalità non vanno d’accordo ………. Ciò che ci ha rese forti è puntare dritte all’obiettivo sfruttando le nostre differenze.

Ci parlate della prossima collezione "Marcucci"?
La prossima collezione F-W 2013-14 LUSSO QUOTIDIANO, è sempre più attenta alla donna contemporanea, con un particolare occhio ai cambiamenti avvenuti nella società. Abbigliamento di tendenza ma sempre chic e soprattutto comodo e pratico perché la priorità delle donne di oggi è Correre sempre!

Uno stile casual chic, per ogni momento del giorno?
Esatto il punto di partenza è che spesso usciamo la mattina e non sappiamo i risvolti che prenderà la giornata. I look sono pensati per essere indossati fino alla sera, basta cambiare qualche accessorio e rifarsi un pò il trucco in ufficio prima di uscire.

marcucci moda 4fashionlook

Il vostro marchio è dedicato ad una donna giovane?
Preferiamo donna giovanile.

Quali sono le stoffe con la quale confezionate gli abiti?
A noi piace mischiare i vari tessuti. Jersey e felpa mischiati alle pelle, oppure alle seta.

Pantaloni a vita bassa o alta?
I pantaloni a vita alta, un pò vintage, hanno il loro fascino, ma noi donne non siamo ancora pronte per indossarli quotidianamente.

marcucci moda 4fashionlook

I colori in voga quest'inverno quali saranno?
Tanto, tantissimo oro, con picchi di colore, come fuxia e viola, ma il must have sarà il metallizzato.

Oggi giorno qual'è la piattaforma migliore per farsi pubblicità?
Avere una buona strategia di web marketing, vuol dire essere contemporaneamente almeno sui principali social network,  Facebook, Twitter, Pinterest, Instangram. La migliore, pensiamo sia Facebook.

Dove possiamo acquistare gli abiti?
Al momento è possibile trovare gli abiti Marcucci, in Piemonte, Liguria, Campania, Abruzzo, Puglia e Basilicata. Per saperne di più potete scrivere all’Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., inoltre possibile acquistare i capi contattandoci direttamente, tramite e-mail o sulla fan page.

marcucci moda 4fashionlook

Sogni nel cassetto?
Aprire un monomarca, per iniziare ;-)

www.marcuccimoda.it  facebook

Pubblicato in Interviste
Venerdì, 26 Luglio 2013 18:51

Pati jo

Pati & Jo due donne è un concetto imprenditoriale nuovo dedicato alla lingerie comoda, ma con gusto e classe. Pati: un personaggio creativo e carismatico. Da sempre appassionata di moda. Pazza per le borse trendy, nelle quali porta tutto il mondo ma non riesce mai a trovare niente. Jo: una fonte di energia e un sorriso dolce sono il suo biglietto da visita. La loro missione? E’ di lanciare la SWEET REVOLUTION! La dolce innovazione dei vostri cassetti di lingerie! Le vostre esigenze, il vostro benessere e quello che desiderate dai vostri reggiseni è il loro vero obiettivo. La loro missione è di  trovarvi  un reggiseno che sia comodo, modelli la vostra silhouette, valorizzi al massimo il décolleté e soddisfi non solo la vostra vanità ma anche la responsabilità verso voi stesse !!! Il desiderio delle due fashion designers è di creare una “cultura del seno” che aiuti ogni donna ad apprezzare ed amare le sue  proporzioni e le linee del corpo. E come riescono a fare ciò? Naturalmente con il Bra Fitting che tradotto letteralmente dalla lingua inglese significa: Bra (Reggiseno) + Fitting (Adattamento) e in due parole descrive il primo obiettivo di questo trend moderno: stabilire vestibilità, forma e misura di reggiseno adatte per il tuo seno. Si tratta della “cultura del seno” che ogni donna dovrebbe avere. E’ un servizio di consulenza individuale svolto da una figura professionale – la Bra Fitter all'interno della boutique a Roma in Via Paganica 9B, zona Largo Argentina. La Bra Fitter valuta le dimensioni e la forma del seno e ti guida nella scelta del prodotto sulla base della taglia, del modello e delle funzionalità che sono ideali per te. Il Bra Fittingè una innovazione assoluta, che ha cambiato tutto quello che pensavamo finora della biancheria intima. Ha portato una rivoluzione mondiale, ha mostrato che solo il 20% delle donne porta la taglia giusta del reggiseno. E sapere come trattare al meglio il vostro seno. Il seno è il simbolo della femminilità... accettarlo, curarlo e vestirlo nel modo corretto influenza la donna stessa. Il Bra Fitting porta la vera gioia di indossare la lingerie e di scoprire le vere forme del vostro corpo. Trovare la vostra misura ”personalizzata” significa prevenire danni al seno ed esaltare la femminilità del vostro corpo in ogni momento del giorno! Per Pati & Jo il Bra Fitting non è un modo di vendere lingerie, ma un elemento importante dello stile quotidiano dell’immagine femminile".

patijo 4fashionlook

patijo 4fashionlook

patijo 4fashionlook

www.patijo.it  facebook

Pubblicato in Moda
Venerdì, 26 Luglio 2013 18:11

Emmelab

Quando scopre di essere una persona creativa?
Penso che tutto sia iniziato perché fin da bambina non vedevo bene, avevo molta difficoltà a mettere a fuoco oggetti, gesti e persone. Così ho cominciato ad immaginare la realtà che mi circondava tracciandone volumi, espressioni e confini visibili solo a me. Recentemente grazie ad una operazione i difetti alla vista si sono attenuati fino quasi a scomparire, ma quella voglia di ridisegnare il mondo che mi circonda è rimasta inalterata.

Il marchio in che anno viene creato?
Emmelab mi accompagna da sempre, ma il suo logo nasce nel 2010 quando ho incontrato la mia Singer 2310, la macchina da maglieria manuale con cui tutt’oggi prototipo i miei modelli.

Si avvale di collaboratori, oppure si occupa di tutta la filiera?
Emmelab è una parte profonda e radicata della mia creatività, alla quale sono intimamente legata. Mi è sempre stato difficile delegare anche solo una parte di questo progetto ad altre persone; non certo per sfiducia verso i mei collaboratori, quanto per la voglia di seguire le fasi attraverso cui il progetto si costruisce e prende corpo. Seguo infatti ogni momento del processo in prima persona, dall’idea che ispira i prototipi iniziali, fino alla realizzazione del modello definitivo, rimanendo costantemente in contatto con il maglificio con il quale collaboro.

Oltre ad essere un brand è un concetto imprenditoriale nuovo, c'è ne parlate?
L’idea è semplice: dare un'opportunità a quanti vorrebbero acquistare capi di qualità ma non possono permetterselo. Questo è possibile grazie ad una struttura d’impresa più leggera e ad un sistema di circolazione immediato come il web. I modelli emmelab sono liberi da vincoli economici che impongono alti profitti, e grazie alla sinergia tra il designer che progetta e l’artigiano che realizza, arrivano sul mercato ad un giusto prezzo, rispettando il valore del lavoro di ciascuno e l'alta qualità dei materiali.

emmelab 4fashionlook

Una tracciabilità dei materiali usati, che nella moda accade poco, credete nel vero made in italy?
La rigorosa selezione dei filati è il nostro punto di partenza. Scegliamo solo filati nazionali in fibre naturali e sostenibili, prodotte da aziende italiane in grado di rispettare gli standard di qualità europei.  L’esperienza dei nostri artigiani è determinante per  la costruzione precisa e sapiente dei modelli, permettendoci la realizzazione di una silhouette grafica, elegante e moderna: ogni capo emmelab è il risultato di questo percorso, ogni dettaglio ne riflette l’estetica.

Abiti realizzati completamente a mano, incidono tanto sul prezzo finale?
Quando compriamo un abito o una maglia, raramente pensiamo a cosa incida sul prezzo. Nella maggior parte dei casi, la convenienza di un prezzo coincide con la pessima qualità dei filati utilizzati e con lo sfruttamento di manodopera a buon mercato perché priva di qualunque tipo di diritto. Comprare una maglia prodotta chissà dove con mischie di filati sintetici costa sicuramente meno, ma qualitativamente ed eticamente non vale praticamente niente. La produzione emmelab avviene totalmente all’interno del territorio nazionale, sia il maglificio che i filati utilizzati sono italiani. In questo modo siamo sicuri di controllare da vicino non solo la qualità dei prodotti realizzati, ma anche il rispetto delle normative sul lavoro vigenti.  Questo perché il rispetto della persona è uno dei nostri caratteri distintivi, avendo a cuore non solo chi vestirà emmelab, ma anche chi ha contribuito a realizzare i nostri modelli..

Quali sono le tendenze della prossima stagione?
La nostra tendenza è sempre la stessa: produrre meravigliosi capi di qualità.

Secondo lei perché le grandi aziende producono e investono all'estero?
Perché conviene. Se anche noi scegliessimo di badare solamente al profitto, senza preoccuparci della qualità dei prodotti, sicuramente guadagneremmo di più. Ma fare ciò significherebbe tradire la nostra mission: quella di produrre capi eticamente e qualitativamente ineccepibili.

emmelab 4fashionlook

Questa tendenza rovina il nostro made in italy e soprattutto il "PIL"?
Assolutamente sì. Proporre un capo di pessima qualità, nell’immediato può assicurare un buon rientro economico, ma sul lungo periodo la qualità paga sempre. “Made in Italy” non può essere sinonimo di produzione su larga scala di pessima qualità a prezzi stracciati; deve corrispondere invece all’idea di una produzione che ponga al centro la persona nella sua unicità. Significa esportare un prodotto del quale essere fieri, partendo dalla qualità della materia prima e del processo produttivo per creare un concetto di moda opposto al “fast fashion”.

La capsule collection di quanti capi è composta?
Attualmente 13 modelli.

E' possibile finanziare la stessa, come?
Visionando la nostra Capsule Collection potrete scoprire ed innamorarvi dei nostri modelli: prenotandoli parteciperete al finanziamento del progetto e, quando l’obbiettivo sarà raggiunto, saremo in grado di entrare in produzione e di consegnarvi il vostro capo emmelab entro 3 mesi.

Dove possiamo acquistare "emmelab"?
Fino al 17 Settembre è possibile prenotare  il vostro capo emmelab su www.wowcracy.com

emmelab 4fashionlook

Sogni nel cassetto?
Sempre!

www.emmelab.com  facebook

Pubblicato in Interviste
Venerdì, 26 Luglio 2013 12:50

Artedamare by rò artès

Artedamare nasce grazie ad una mostra fotografica?
Nasce anche da una mostra fotografica, ma sicuramente prima di tutto dall’esigenza di creare. “Andai ad una mostra fotografica che aveva per tema l’acqua e i suoi riflessi e fui catturata dai colori e dalla leggerezza delle trasparenze tanto da volerli  indossare”. Con questa didascalia si apre la home page del brand Artedamare…. La fotografia diventa la base fondamentale per la stampa dei tessuti dai quali poi viene creata la collezione 2013.

Cosa caratterizza le diverse collezioni?
La prima collezione Acqua di sole è caratterizzata dalle stampe che raffigurano l’acqua e i riflessi degli scafi delle barche. La seconda collezione Pamuk è caratterizzata da tessuti a tinta unita con l’applicazione di tante minuscole borchie che raffigurano il logo del Brand, una stella marina.

Tra queste c’è un legame o sono totalmente diverse tra loro?
Tra le due collezioni non c’è alcun legame, sono differenti perché si rivolgono a due stili diversi e quindi  a due tipi di donne diverse

Quali sono i materiali che preferite utilizzare?
Per i costumi è ovvio che ci si rivolga alla lycra e quindi ad un tessuto confortevole ed elasticizzato. Per i parei e i fuori acqua invece si utilizza un tessuto di Chiffon che viene stampato e che metta in evidenza la trasparenza e la leggerezza.

artedamare 4fashionlook

Quanta stoffa occorre per confezionare un costume?
Il quantitativo del tessuto è relativo perché è legato direttamente alla tipologia di modello. Tutti i costumi di Artedamare sono foderati con la stessa tipologia di Lycra creando anche la possibilità di poterli utilizzare da entrambi i lati.

Quali saranno i colori di artedamare per la prossima stagione?
Non amo anticipare le creazioni ma posso solo dire che ci saranno alchimie perfette di colori decisi e ricercati.

Fuori acqua e parei sono accessori complementari da abbinare al beach wear?
Dal punto di vista prettamente stilistico non esiste un costume senza un pareo o un fuori acqua da poter indossare in spiaggia con l’abbinato costume. L’armonia è la completezza di una linea. Un costume senza il proprio pareo o fuori acqua e come una fontana senza acqua.

I costumi piu venduti sono quelli a fascia o interi?
Nella collezione summer 2013 si è dato spazio a tutti i modelli basilari dal triangolo alla fascia al push up e all’intero. Sappiamo con certezza che la fascia è stato il modello piu gettonato ma in tutto il settore del beachwear. Ma credo che i gusti vadano anche indirizzati. La moda la crea uno stilista, ma il pubblico apprezza e segue per essere alla moda. Nel costume questo è anche vero ma il discorso è un po’ piu complicato. Le donne in costume esprimono la realtà di come sono veramente e quindi tendono a nascondere o evidenziare le loro caratteristiche positive o negative. Quindi non si può generalizzare e per questo una linea di beachwear deve contenere vari modelli.

artedamare 4fashionlook

Le tendenze di quest’estate?
Colori decisi e forti, modelli rivisti ma comunque basici.

In spiaggia i tacchi alti sono in IN o OUT?
Per una stilista che dormirebbe anche con i tacchi questa è una domanda a cui non posso che rispondere affermativamente: i tacchi sono sempre IN… il tacco ovviamente comodo per la spiaggia quindi zeppa, sabot o sandali  rende una donna più bella ed elegante. Poi è tutto relativo dipende anche come si portano i tacchi …………

Ci parlate del faschion show piu importante dove è stata presentata la collezione?
Sicuramente a Roma  il 13 luglio presso il Circolo Poligrafico sul lungotevere. Le foto parlano da sé e le potete tranquillamente vedere dalla pagina facebook di Artedamare by Rò Artès. Artedamare sta facendo anche delle sfilate sull’Adriatico, andrà a sfilare in Sicilia il primo settembre e vi sapremo dire …..

Dove possiamo acquistare il vostro beachwear?
I costumi a Roma si acquistano presso Pesce Roma in via del Pellegrino 80 e sull’Adriatico a Termoli nelle boutique “Contrasti” e “Petit Closet”, alle Isole tremiti da “Era Ora”.

artedamare 4fashionlook

Un aggettivo per descrivere Artedamare?
Un Brand raffinato.

www.artedamare.com  facebook

 

 

Pubblicato in Interviste
Mercoledì, 24 Luglio 2013 11:43

Black Button

Qual'è la vostra giornata tipo?
La mattina ci vediamo tutte quante in ufficio e ci organizziamo per il pomeriggio in base ai giri da fare: consegne negozi, spedizione ai privati, ritiro merce, elaborazione campionario etc. Abbiamo dei ruoli ben definiti e questo ci aiuta a smaltire il lavoro dalla creazione del capo alla distribuzione. Siamo tre amiche prima di tutto e questo fa si che a volte rimaniamo insieme fino a cena in modo molto naturale e piacevole.

"Black button", nome simpatico e curioso; ricordate quando avete cucito il primo bottone?
Sicuramente quando e' uscita la prima collezione che abbiamo rifinito con dettagli a mano...piano piano poi abbiamo preferito delegare :)

Il must del brand sono sicuramente le maxi shirt, in futuro pensate di creare anche clothing o rimarrete sempre sul genere?
Fin dall'inizio ci siamo imposte di rimanere nel settore della maglieria cercando di raggiungere un prodotto che soddisfacesse le nostre aspettative senza perderci in altri generi ; in quest' ultima collezione abbiamo aggiunto maxi maglie che possiamo definire vestiti veri a propri, ma che comunque rimangono nel nostro stile

Di quanti pezzi e composta la collezione?
Solitamente sono 5/6 stampe fatte su colori e modelli diversi; abbiamo introdotto anche il basico che sta andando molto bene 

Realizzate e confezionate tutto in Italia?
Si esclusivamente in Italia e ci teniamo in particolar modo

black button 4fashionlook

La combinazione minimale dei colori bianco e nero funzionano?  
Speriamo di si!!!!!Ci siamo sempre attenute a quello che vorremmo indossare noi in prima persona e fino ad ora è sempre andata bene; anche il grigio ,che è stato inserito quest'anno, ci rappresenta pienamente ed e' stato molto apprezzato.

Quante ore dedicate ai social network?
Siamo sempre molto attente ai social network: hanno permesso di farci conoscere in larga scala e credo sia bene dedicarcisi il piu tempo possibile.......diciamo che un occhio ci va sempre durante la giornata impegni permettendo

Nei primi di luglio si è svolta la "Bread & Butter" a Berlino, voi cosa ne pensate di questo evento?
Siamo andate da "spettatrici" un anno e l'abbiamo trovata una manifestazione davvero interessante ed organizzata bene, ci piacerebbe un giorno partecipare come "stand"

black button 4fashionlook

Meta da sogno per le vacanze?
La Thailandia..magari tutte e tre insieme

Dove possiamo acquistare le vostre tee?
On-line su www.blackbutton.it o nei punti vendita dove distribuiamo che potete chiederci scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o sulla nostra pagina di Facebook

black button 4fashionlook

Un aggettivo per descrivere "Black button"?
Meglio due: semplice ma originale.

www.blackbutton.it  facebook

Pubblicato in Interviste
Lunedì, 22 Luglio 2013 19:07

frammenti sotto le stelle 14^ edizione

Frammenti… sotto le stelle – 14^ Edizione”: alta moda, musica e solidarietà a Porta Livorno

Giunge alla quattordicesima edizione “Frammenti… sotto le stelle” che si terrà sulla scalinata di Porta Livorno il 23 luglio alle ore 21.00 a Civitavecchia. L’evento, ideato e organizzato da Franco Ciambella e Giulio Castello, per l’Associazione artistico culturale “Il Mosaico”, è da sempre caratterizzato da un susseguirsi di moda, musica, danza e solidarietà. Avrà una connotazione ancora più “fashion” l’edizione di quest’anno che vedrà protagoniste le sfilate di alcune tra le più importanti maison dell’alta moda italiana. Oltre alla collezione di Franco Ciambella, sfileranno, infatti, Maison Gattinoni, da oltre 50 anni protagonista indiscussa della moda internazionale, e Jamal Taslaq, stilista palestinese di adozione romana che veste donne e celebrity di tre continenti. Oltre a loro, tre giovani creativi selezionati dagli organizzatori per le loro collezioni: Ana Maria Hodor, dalla Naba di Milano, Alessandro Pilato, dall’Accademia Koefia di Roma e Valentina Cavoli, dall’Accademia Italiana di Firenze. A conferma del sempre maggiore interesse nella manifestazione, il videomagazine internazionale Fashion Channel ha confermato la sua partnership con la serata. I momenti musicali live sono affidati a Mariella Nava e Operapop. La poliedrica cantautrice, stimata da artisti del calibro di Lucio Dalla, Renato Zero e Mina che ne hanno cantato alcuni brani, più volte protagonista al Festival di Sanremo, presenterà una rielaborazione di alcuni suoi pezzi celebri presenti nell’ultimo lavoro discografico uscito da pochi mesi “Sanremo sì, Sanremo no”. Il duo formato da Francesca Carli ed Enrico Giovagnoli fonde, invece, il linguaggio della musica pop con l’esperienza del teatro lirico, forti dei successi internazionali, presenteranno un mix di grande vocalità e presenza scenica. Immancabile la danza, che sarà rappresentata da talenti Civitavecchiesi come Francesca Feuli, che eseguirà un passo a due con Daniele Catini, ed Elisabetta Senni che ballerà con Diletta Fiaschetti. “Frammenti… sotto le stelle” gode anche quest’anno del sostegno del Comune di Civitavecchia nella figura del Sindaco Avv. Pietro Tidei e della delegata dell’Ufficio Cultura Annalisa Tomassini, di Claudio Sestili direttore artistico del cartellone di “REstate a Civitavecchia”, del presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti, del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia Avv. Vincenzo Cacciaglia e del Dott. Franco Gizzi per Enel. Anche quest’anno a presentare l’evento, che come tutti gli anni raccoglie fondi per la OnlusAs.S.pro.Ha., sarà Chiara Giallonardo. Si ringraziano inoltre tutti i media partner e le ditte che hanno dato il loro prezioso sostegno a questa serata di solidarietà.

www.francociambella.com  www.gattinoni.com  www.jamaltaslaq.com

Pubblicato in News ed Eventi
Venerdì, 19 Luglio 2013 21:34

FULLMOON CATWALK sabato 13 luglio roma

FULLMOON CATWALK

sabato 13 luglio presso Circolo Poligrafico Roma

Dopo il successo delle scorse edizioni, il blog LadyBeGlam di Elena Ramognino in collaborazione con Gruppo Creativo Italia, propongono nuovamente una sfilata dedicata ai giovani stilisti italiani. Il Made in Italy, da sempre considerato fiore all’occhiello del Bel Paese, oltre ad essere additato come un business miliardario è prima di tutto sinonimo di classe e garanzia. E se i nomi dei celebri stilisti sono passati alla storia come i padri del gusto italiano, ora ci pensano i giovani stilisti emergenti a continuare a raccontare la storia dello stile in fatto di moda. E sono proprio loro i protagonisti di questa sfilata che intende portare sulla passerella le creazioni di nuovi volti del panorama della moda italiana. Ecco i loro nomi: Cinzia Rossi dallo stile bon-ton ed elegante, Marilena Sciroli con i suoi gioielli di pietre e swarovski, Innate Feeling e le sue creazioni sartoriali, Marianna Ferrara con la sua donna moderna e sexy, Artedamare by Rò Artès con la sua linea mare raffinata, Envy Bijoux e i loro gioielli giovani e moderni, Andrea Vietri con le sue forme sinuose e sensuali, Silvia Nobili con una collezione ricca di fiori, Emanuela Lutero e i suoi accessori evidenti e innovativi, Silvia Cincotti con il suo stile teatrale e Lim.Glam Jewels, una linea di classe studiata per una donna di carattere.

elena ramognino lady be glam 4fashionlook

elena ramognino lady be glam 4fashionlook

elena ramognino lady be glam 4fashionlook

elena ramognino lady be glam 4fashionlook

elena ramognino lady be glam 4fashionlook

elena ramognino lady be glam 4fashionlook

elena ramognino lady be glam 4fashionlook

www.ladybeglam.com  facebook

Pubblicato in Moda
Mercoledì, 17 Luglio 2013 21:06

The velvet room

Quando scopre la passione per il mondo della moda?
Ho sempre seguito questo mondo, fin da bambina quando disegnavo bozzetti con delle amiche giocando a fare la stilista: ricordo chiaramente che odiavo “gira la moda” perché non mi permetteva di dare libero sfogo alla mia fantasia. Crescendo ho sviluppato una maggiore sensibilità e ho iniziato a vedere questo mondo con occhi diversi, consapevoli.

Che percorso formativo segue per diventare fashion designer?
Non ho un percorso da creativa pura. I miei studi non sono prettamente da tecnica del design ma piuttosto umanistici, partendo da una laurea in lettere moderne, indirizzo storico-artistico, per arrivare a due master: il primo (in gestione delle Risorse Umane) mi ha fatta entrare in quello che, da qualche anno, è ufficialmente il mio lavoro (Selezione, Formazione, Sviluppo); il secondo, in fashion management, ha amplificato la predilezione e passione per la moda, già svelate dopo  un periodo di lavoro fatto precedentemente in questo  campo. .
Ogni esperienza che ho fatto ha rappresentato nei periodi più duri il sostegno e il bagaglio che mi hanno portata fino a qui, permettendomi di reinventarmi ed investire in nuovi progetti.

Ci parla di " The Velvet Room"?
The Velvet Room è un sogno, una speranza oserei dire. E’ un progetto nato un po’ per caso durante i periodi di stallo dal mio lavoro da HR e cresciuto piano piano fino a diventare una forza trainante. Tutto è nato con i miei primi tentativi con l’ago e il filo. Poi sono arrivate le sperimentazioni con colori e tessuti:  il caso e la passione per la moda  hanno fatto il resto. Quando ho capito che da tutto questo poteva venir fuori qualcosa di bello ho iniziato a pensare alla prima collezione.

Una lingerie di nicchia e in serie limitata; che tipo di donna indossa il suo intimo?
La fascia è sicuramente quella di una donna adulta, indipendente economicamente e consapevole negli acquisti che fa, scegliendo la qualità alla quantità. Il nostro sogno sarebbe quello di permettere ad ognuna di noi di fare una serie di passaggi partendo dal sentirsi a proprio agio in un capo esclusivo. Forse anche questo è il segreto della sensualità. Se ci si sente bene si cammina, si guarda il mondo in modo diverso.

the velvet room 4fashionlook

La collezione da quanti pezzi è composta?
La collezione è molto piccola e realizzata in edizione limitata. I completi sono sei.  Quest’anno abbiamo lanciato con grande successo anche due capi dedicati al mondo swimwear.

Con quali materiali è realizzata?
Tendo a preferire il cotone e la seta. Le stoffe e le rifiniture sono scelte in base al gusto personale e alla sensazione che mi danno: se superano la prova, sono mie! Nel caso del progetto ECOCHIC (sezione parallela alla collezione in cui riciclo vecchie stoffe o materiali di vario genere) adopero quello che ho o quello che il cliente mi affida per trasformarlo in un capo di lingerie: una t-shirt, una tenda, un grembiule..vale davvero tutto, purché sia qualcosa a cui il cliente è affezionato e che quindi non vogliamo perdere!

Quali sono i dettagli che rendono unico "The Velvet Room"?
La semplicità, intesa sotto diverse sfaccettature: dall’uso dei materiali, possibilmente naturali, al minuzioso lavoro sui particolari e sulle rifiniture che sottolineano l’artigianalità del brand. L’HandMade è fatica, impegno, costanza e spesso non gode del valore che merita: ma creare dal nulla qualcosa che si materializza sotto i tuoi occhi è una soddisfazione senza prezzo. Oggi il punto forte di The Velvet Room è la consapevolezza della qualità di un prodotto sempre diverso. Il cliente che  acquista un nostro capo fa  una scelta mirata proprio in questo senso avendo in più la possibilità di richiedere personalizzazioni.

Sicuramente valorizzate una donna nella sua intimità, rendendola sensuale, ma delicata; come ci riuscite?
La lingerie rappresenta un aspetto intimo della nostra femminilità ma, come sempre per noi donne, conta molto l’ambivalenza tra ciò che è privato e ciò che noi vogliamo mostrare e dimostrare, sentendoci sicure di noi stesse.  Il segreto sta nel “mantenere nascosto” qualcosa…nel non esporsi spudoratamente pur mostrando una lingerie ricca di particolari inusuali ed eccentrici.

the velvet room 4fashionlook

Si ispira tanto al vintage, per una donna elegante e più coperta, secondo lei oggi sono troppe scoperte?
Sicuramente. Come dicevo precedentemente immagino che il segreto stia proprio nel non mostrarsi completamente. Le linee vintage sono una grande ispirazione proprio perché spesso rappresentano un ideale femminile che gioca alla seduzione.

Tendenze della prossima stagione?
The Velvet Room non segue le tendenze…tutto è fatto al momento, rispondendo a un intuizione e a modelli femminili senza tempo, mail legati a logiche commerciali.

Dove possiamo acquistare le sue creazioni?
Al momento siamo stabili in una boutique oltreoceano, a Boston, ma è assolutamente possibile acquistare i nostri capi dalla nostra pagina Facebook ufficiale, dal sito internet (inviando una mail in cui vengono indicati i dettagli e le eventuali personalizzazioni) e attraverso i seguenti ecommerce:
L'Ecole Nuit - http://lecolenuit.com/en/13_the-velvet-room
Innerwear.com - http://www.innerwear.com/the-velvet-room-lingerie
A Little Market - http://www.alittlemarket.it/boutique/thevelvetroom-552667.html
www.dawanda.com
www.lacrom.com

In & Out in fatto di lingerie?
Tutto ciò che è femminile e giocoso. La volgarità è assolutamente out!

the velvet room 4fashionlook

Sogni nel cassetto?
Crescere, crescere, crescere.

www.thevelvetroom.it  facebook

Pubblicato in Interviste
Martedì, 16 Luglio 2013 20:06

Sfilata Vittorio Camaiani 9 luglio roma

Altaroma: la creatività surrealista di Vittorio Camaiani
Un viaggio onirico ed uno sguardo contemporaneo alle opere e agli elementi figurativi cari a Renè Magritte.

Martedì 9 luglio 2013 alle ore 18:00 si è tenuta la presentazione della nuova collezione, a Palazzo Wedekind sede IL TEMPO, Piazza Colonna, 366 Roma. Siamo veramente lieti di aver ricevuto il comunicato stampa e gli accrediti, ma per motivi di tempo non siamo riusciti ad esserci di persona, ma abbiamo avuto il piacere di accreditare Valentina Imperatori, una giovanissima attrice Romana che ha posato per diversi brands e diverse riviste di moda, l’ultimo film che la vede protagonista è “Come un delfino” con la regia di Raul Bova andato in onda in prima serata su Rai Uno.

vittorio camaiani 4fashionlook

vittorio camaiani 4fashionlook

vittorio camaiani 4fashionlook

Per l'autunno inverno 2013/14  Vittorio Camaiani, con Atelier a San Benedetto del Tronto, noto ormai a livello nazionale con le proprie collezioni attraverso la formula-evento “Atelier per un giorno”, nata con l’intento di riavvicinare le sue clienti al mondo sartoriale, con la possibilità di scegliere stoffe, colori e modelli su misura, ha proposto negli eventi collaterali del Calendario di  Altaroma, una collezione dall'ispirazione surrealista che rivela un viaggio onirico ed uno sguardo contemporaneo alle opere e agli elementi figurativi cari a Renè Magritte. Un surrealismo che non mira a snaturare l'abito ma che corre in tutta la collezione come nuvole che viaggiano veloci e gocce che scivolano ad ornamento. La goccia è il filo conduttore di questa collezione. La goccia è nei tagli che uniscono pinces e tasche negli abiti a trapezio, nelle scollature e tasche dei cappotti e nelle maniche delle camicie. Tocchi ed accenni di surrealismo si sposano con la linearità e la contemporaneità dei capi che contraddistinguono lo stile di Vittorio Camaiani, senza cadere in eccessi stilistici e comprometterne l'indossabilità. Le gocce si appoggiano su onirici strati di tulle e chiffon, scivolano su pantaloni e si ritrovano ricamate nella sera. I capispalla della stagione si muovono trasversalmente dal giorno alla sera. Primo tra questi uno dei capi emblema della collezione: il giaccone “Impero delle luci”, omaggio alla rinomata opera di Magritte; i cappotti e paltò militari ingentiliti con fondi a "gocce" e la nuova “cappa nuvola” che, di diverse lunghezze dalla vita al ginocchio e materiali dalla lana grezza al cachemire alla duchesse, corre versatilmente in ogni occasione. Ed ancora nuvole e gocce, quasi squarci di cielo magrittiano, per i capi di maglieria e per le stole che quasi diventano nuvole addosso. Gli abiti della collezione vengono proposti con filati e tagli a contrasto pensando al giorno fino a scivolare al cocktail: l’abito “goccia” dalla silhouette a trapezio, l’abito con “finale a nuvola” e l’abito “pioggia” di lana e chiffon. E mentre il pre-serata propone una tuta, capo caro all’atelier e rinnovato ad ogni stagione, declinata con una linea a nuvola sulla vita; la sera veste una donna di morbidi e plasmabili “abiti-coulisse” di seta e di un abito bustier con gonna intagliata a nuvola. Fedeli all'ispirazione i toni della stagione che si fondono da mattina a sera: i basici nero, panna, cammello e grigio incontrano brillanti tonalità arancio “zucca”, verde ottanio e rosso. Colori pieni e netti che delineano come il tratto di una matita i profili dei capi. Tra gli accessori scivola sotto la spalla la "bag goccia", la nuova proposta che da questo autunno/inverno affiancherà i modelli continuativi del “Bauletto” e della “Robin Hood Bag” declinata anche nei tre colori “accento” della collezione. Le calzature, realizzate da Lella Baldi per Vittorio Camaiani, sono proposte in una neutra tonalità di grigio e richiamano sinuose linee a goccia accostandosi armoniosamente al mood e ad ogni capo della stagione. La goccia nei toni del nero, del grigio chiaro ed di un accento di bianco ispira anche i bijoux realizzati da Cecilia Rosati per l’atelier Camaiani: gocce di plexiglass intagliate e delineate per collier e bracciali scultura e che si appoggiano a “tocco” sul capo e tra le acconciature. Vittorio Camani sceglie per chiudere e completare gli accessori i cappelli del cappellificio Jommi Demetrio e propone lineari bombette di ispirazione magrittiana e femminili calotte su cui si appoggiano come applicazioni aeree gocce di plexiglass.

vittorio camaiani 4fashionlook

vittorio camaiani 4fashionlook

www.vittoriocamaiani.it  facebook

Pubblicato in Moda
Venerdì, 12 Luglio 2013 12:27

Les envers

Dopo la laurea all'Istituto Marangoni collabora con due grandi nomi dell'alta moda, Vivienne Westowood e Giorgio Armani, qual'è il ricordo più bello di questo periodo?
Da Vivienne Westwood ho lavorato prima di andare alla Marangoni, perchè ho frequentato un anno di economia e mi è stato proposto uno stage a Milano presso il nuovo ufficio stampa di Milano, così poi ho deciso di stabilirmi lì e cambiare il mio percorso di studi. Il momento più fantastico è stato conoscere Vivienne Westwood in persona., un'emozione che non dimenticherò mai. Mentre Armani è stata un'esperienza di 1 anno e mezzo vissuta dopo la Marangoni, è stato molto interessante lavorare per lui ma poi ho deciso di cambiare perchè in un'azienda così grande è difficile crescere, e poi io volevo imparare a seguire tutto, disegno, progettazione e produzione, mentre lì non era possobile, disegnavo e basta.

In che anno avvia il suo sogno di fashion designer e brand manager?
Les Envers è nato nel 2010 subito con la vendita online.

In poche parole cerca di descriverci "Les Envers"?
Les Envers tradotto dal francese significa "gli inversi", "i contrari", è tutto il contrario di tutto, un po' come me. Les Envers propone alle proprie clienti un garantito Made in Italy, ovvero manodopera e materiali rigorosamente italiani, lavorazioni artigianali in Edizioni Limitate. Materiali scelti e prodotti dalla migliore tradizione di pelletterie italiane, grande ricercatezza nel design, e cura dei dettagli. Nell’attuale mondo globalizzato in cui low cost sembra prevalere su tutto, Les Envers ha preferito fare una scelta di qualità per non deludere le esigenze della propria clientela, puntando sull’eccellenza della qualità italiana.

Quali sono i materiali con la quale preferisce lavorare?
Sicuramente la pelle, con anche diversi tipi di trattamenti. Poi ho lavorato dei tessuti idrorepellenti in passato che ho dipinto di persona a mano, fino all'anno scorso avevo tutte le fodere personalizzate a mano da me effetto macchia, ma per questa stagione non sono riuscita perchè essendo incinta avevo complicazioni pratiche nella pittura. :-/  

                                                                  les envers 4fashionlook


Ci parla della collezione ss 2013?
La collezione Primavera-Estate 2013 si sviluppa in diversi modelli con una cartella colori e abbinamenti ben studiati. Parte della collezione si ispira al rock con colori glitter e metal molto brillanti e appariscenti per coloro che vogliono osare e contraddistinguersi, mentre l'altra ha sempre il tema romantico che le clienti adorano, con colori neutri e delicati. I colori sono i seguenti: verde “tiffany”, argento metallizzato, grigio metallizzato, fucsia effetto glitter, rosa cipria metallizzato, nero, oro effetto glitter e blu “avio”. Les Envers ha inserito nuovi modelli, tra cui: la Cloud-Bag, clutch a forma di nuvoletta, ironica e divertente, ispirata alla nuvola di Fantozzi che ci segue sempre e che tutti ben conoscono. La Biagins-Bag, particolare per il dettaglio del fondo, ideato per poter portare le ballerine o i trucchi a seconda dell'esigenza. La Light-Bag, sacca morbida e leggera, ideale per ogni momento. La Bon Bon-Bag, secchiello con borchie pensato per essere indossato a zainetto, proposto in colori metallizzati. La nuova Schioc-Bag, rinnovata nella struttura

Qual'è il modello più venduto?
Sicuramente Les Popins e le Schioc Bag.

Su cosa sta lavorando adesso?
Ora sto lavorando sull'inverno prossimo AI 2013-14, devo lanciare la produzione e ci sono modelli nuovi in arrivo mooolto particolari.

Quali sono le tendenze della prossima stagione?
Sempre il glitter, metal, colori accesi.

les envers 4fashionlook

Ultimamente l'handmade si sta rivalutando tanto, c'è uno shopping più selettivo e accurato, apprenzando molto più i giovani creativi, lei parlando come imprenditrice nota questo cambiamento?
Lo noto, sì, ma all'estero. L'Italia è ancora molto indietro secondo me.

Cosa bisognerebbe fare per tutelare il vero made in italy, potrebbe aiutare una tracciabilità di tutto il processo di realizzazione come avviene per il settore alimentare?
Secondo me sono le grandi firme che hanno sbagliato iniziando a produrre all'estero per abbassare i costi di produzione e facendo fallire molti artigiani qua in Italia. Dovrebbero abolire la legge:" è Made in Italy basta che sia fatto per il 55% in Italia", perchè molte aziende producono quasi tutto il prodotto all'estero poi lo etichettano come Made in Italy. Gli italiani sono i migliori per raggirare il problema. E' Made in Italy se è fatto al 100% in Italia.

Tra un cinguettio e un mi piace cosa preferisce?
:-/ Ehhh?

Vende i suoi accessori solo sullo shop on-line oppure è rappresentata da buyers?
Ora principalmente online in tutto il mondo, poi ho qualche boutique in Italia.

les envers 4fashionlook


Dove possiamo acquistare le sue creazioni?
Sul mio sito ovviamente: www.lesenvers.it

www.lesenvers.it  facebook

Pubblicato in Interviste
Venerdì, 12 Luglio 2013 12:08

Tee trend

Un aggettivo per descrivere tee trend?
Spensierata

Qual'è il segreto del vostro successo?
Il mix equilibrato di: qualità, prezzo, distribuzione selettiva, ricerca su tendenze per far sì che ogni uscita sia perfettamente in linea con i Trend appena usciti(oggi ormai cambiano a velocità mai riscontrate prima), e spensieratezza appunto

Tante grafiche con stampe e frasi simpaticissime, a cosa si ispirano?
Le ispirazioni cerchiamo di trarle dalla vita quotidiana. Bisogna tenere conto però che ormai quando si parla di vita quotidiana, non si parla piu solo di studiare i comportamenti e le tendenze in strada o nei locali la sera, ma è molto più caleidoscopica! La vita quotidiana ormai ha decine di scenari diversi in cui va osservata... Dai comportamenti su Facebook alle foto su Instagram, dai viaggi ormai oggi molto più frequenti ai reality, i blog e la loro capacità di far rimbalzare stili nuovi in tutte le parti del mondo velocemente, ecc....

Da quanti pezzi è composto il campionario?
Abbiamo un linea BASIC, e una COUTURE. La BASIC è composta da solo un modello uomo e uno donna con molte grafiche tra cui scegliere. La COUTURE sono circa 8 modelli, nelle diverse varianti colore... Ma adesso c'è un nuovo nato "TeeTrend Maroquinerie"!

tee trend 4fashionlook

La "Rock Label" è una collezione luxury?
La Rock Label è un segmento più mirato, quando è il momento di inserire una capsule con l'animo più rock allora prende vita. Sai, per il unire l'animo rock con la filosofia TeeTrend ci vogliono oro, trattamenti, particolari, borchie... Quindi sì, il tempo e la cura che richiede lo rende un po' Luxury

La prossima collezione sarà in linea con la precedente, oppure ci saranno novità sostanziali?
Potrebbero sembrare differenze sostanziali, perché effettivamente da una collezione all'altra, la Couture sembra rivoluzionata... Ma secondo noi è pienamente in linea con le precedenti nel senso che continua a essere la nostra risposta a quelli che ci sono sembrati i più forti impulsi in arrivo dalla "strada"

Con quale tecnica di stampa vengono applicate le grafiche?
La serigrafia per noi è l'unica reale possibilità. La magia del colore che filtrato dalla seta si va a inserire nella trama del tessuto è insostituibile! Poi a seconda di cosa vogliamo rappresentare possiamo andare a arricchire con tecniche aggiuntive, con applicazione di foils, o con corrosioni varie, ma la serigrafia rimane la protagonista assoluta dei nostri capi.

Il must sono le tee, ma un giorno pensate di ampliare il campionario?
Pensiamo di inserire dei nuovi "mono-prodotto".  A Pitti ne sono stati presentati due: i leggings  e la TeeTrend Maroquinerie... Le borse!!

tee trend 4fashionlook

Tantissimi V.I.P indossano le vostre t-shirts, qual'è il complimento più carino che avete ricevuto?
E’ vero, moltissimi di loro non si sono limitati a indossare una volta sola TeeTrend, ma anzi restano in contatto con noi perché vorrebbero sempre cose nuove sia per la TV sia per la vita privata.. Questo è già un complimento; ma il più bello è stato sentire mio padre che è un tipo molto classico come stile (giacca e cravatta sempre, mattina e sera) dire "se facessi la mia taglia metterei la tshirt di Jack Nicholson!!"... Beh soddisfazioni!

Qual'è la vetrina più importante dove avete presentato la collezione?
Senza diplomazia ti dico che sono tutte davvero importanti, perché un prodotto come la TShirt ha bisogno di essere in ogni città presentato come protagonista del nuovo stile, e senza  la fiducia di tutte le boutique anche della provincia non saremmo dove siamo. Se per vetrine importanti intendi  nomi blasonati, sicuramente ti posso rispondere Luisa Via Roma sia il negozio di Firenze, sia LuisaViaRoma.com che sul web è un vero fenomeno di marketing.

Siete distribuiti da buyer's oppure la vostra è una struttura verticale, vi occupate direttamente della vendita e della distribuzione ai punti vendita?
Abbiamo una rete di Showroom e agenti locali nelle varie regioni, che ormai sono parte della grande famiglia

Dove possiamo acquistare i vostri prodotti?
Potete acquistarli in alcuni dei più bei negozi d'Italia, oppure potreste scriverci chiedendoci chi è il vostro rivenditore più vicino; molte boutique nostre clienti fanno vendita anche on-line, e tra qualche giorno la inizieremo anche noi...

tee trend 4fashionlook

Perchè scegliere tee trend?
Perché il tuo outfit quotidiano può rinfrescarsi con semplicità... E perché ci mettiamo il cuore!

www.teetrend.it  facebook

Pubblicato in Interviste
Giovedì, 11 Luglio 2013 18:25

Vuoi essere la prossima modella helis brain?

Vuoi essere "La prossima modella Helis Brain"? Allora cosa aspetti...non bisogna essere una modella professionista, l'importante e che tramite gli scatti riesci a rappresentare al meglio il brand, per saperne di più scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ed allega alcune foto, sarai ricontattata dallo staff e la prossima protagonista della campagna pubblicitaria puoi essere te...

www.helisbrain.com  facebook

Pubblicato in News ed Eventi
Giovedì, 11 Luglio 2013 15:36

Elena santarelli for kris'n'kris

ELENA SANTARELLI PER KRIS'N'KRIS NELL'OBIETTIVO DEL GRANDE GIANLUCA SARAGO

Kris'n'kris t-shirt di lusso, ma soprattutto da V.I.P, come testimonial della nuova collezione c'è la bellissima Elena Santarelli, che con il suo fascino rende bene l'idea di queste bellissime e simpatiche tees. Le t-shirt sono dedicate davvero ad una donna con uno stile ben preciso che ama la moda in tutte le sue sfumature. Kris‘n’kris è per chi ha voglia di dire la sua, senza mezze misure usando un linguaggio smart che spopola sul web! Kris ex modella di professione sa bene cos'e' il fashion,il lusso e sopratutto come mettere con tanta semplicita' una donna al centro dell'attenzione. Anche l'attore Matteo Branciamore sceglie il brand come Michela Quattrociocche, Alessandro Borghi, Sabrina Lagana' e tanti altri oltre alla bellissima nonche' grande  Paola Perego senza dimenticare che una Kris'n'Kris ha strappato un sorriso anche al grande Maestro Giorgio Armani..che dire??? I prossimi chi saranno? Naturalmente dovete seguire la fanpage ufficiale per essere sempre aggiornati e soprattutto sapere il punto vendita più vicino a voi". L'ultima nata di Kris'n'Kris e' la MAXI TEE che sta spopolando tra le Celebrity e non solo Kris'n'Kris è una rivoluzione in grande stile.

kris'n'kris 4fashionlook

kris'n'kris 4fashionlook

kris'n'kris 4fashionlook

kris'n'kris 4fashionlook

kris'n'kris 4fashionlook

kris'n'kris 4fashionlook

kris'n'kris 4fashionlook

www.krisnkris.com  facebook

Pubblicato in LOOK BOOK
Mercoledì, 10 Luglio 2013 18:34

So critical so fashion 20-21-22 settembre

Milano | 20 - 22 settembre 2013

SO CRITICAL SO FASHION A MILANO TORNA IN SCENA LA MODA ETICA

Dopo il successo dell'edizione 2012, torna a Milano so critical so fashion; il primo evento italiano interamente dedicato alla moda critica, etica e indipendente, organizzato da Terre di mezzo Eventi. Da venerdì 20 a domenica 22 settembre, la prestigiosa location dei Frigoriferi Milanesi, ospiterà 60 brand, eccellenze di artigianalità e design selezionate nel panorama nazionale e internazionale, che presenteranno al grande pubblico le collezioni A/I 2013 e l'anteprima delle collezioni P/E 2014. so critical so fashion, giunto alla sua quarta edizione, si conferma come l'appuntamento di riferimento della moda etica durante la Milano Fashion Week. Tre giorni di eventi, incontri e workshop per proporre prodotti di qualità dall'alto contenuto etico ed estetico. Protagonisti dell'evento saranno stilisti, artigiani e designer attenti all'ambiente le cui collezioni seguono principi di responsabilità etica, sociale e ambientale senza rinunciare a bellezza, innovazione e tendenze. Caratteristiche dell'edizione 2013 saranno ricercatezza di materiali biologici e naturali, innovazione e recupero di tecniche tradizionali, ma anche upcycling e riciclo creativo. Ne saranno esempi le colorate borse “city weekend” di MINIMAcolorata, le stravaganti ma raffinate creazioni di Moku dove bottoni, tappi di birra o fili elettrici diventano dettagli insoliti di borse o accessori per capelli. Pezzi unici e creati a mano. E ancora, gli originali abiti multifunzionali di Nicoletta Fasani dove da una forma geometrica semplice come il rettagolo si può realizzare, allo stesso tempo, un vestito, una maglia o una sciarpa. Mentre scampoli di stoffe e pizzo sangallo recuperato nei mercatini parigini impreziositi da inserti in macramè sono ispirazione per i vestiti e i gioielli di Secrets des Filles. Il fil rouge sarà l'attenzione e la promozione dell'artigianalità e la creatività propria del Made in Italy presentando al consumatore capi e accessori che raccontano la storia di chi li ha creati, progetti vincenti e competitivi in un mercato sempre più in crescita. So critical so fashion è l'esempio concreto che una diversa concezione di moda è possibile, un evento al di fuori degli schemi della settimana della moda milanese che cambia il punto di vista: una nuova valorizzazione del concetto di moda che pone l'accento sui valori e sull'etica, sull'importanza dei lavoratori e sulla salute del consumatore senza tralasciare bellezza, attenzione ai dettagli e innovazione. All'interno della tre giorni, inoltre, il visitatore potrà partecipare a workshop in cui imparare a sperimentare la propria manualità, a creare o personalizzare accessori e capi di abbigliamento, assistere a performance di artisti, gustare buon cibo biologico e ascoltare musica live e dj-set. L'evento ospiterà anche momenti di incontro per addetti ai lavori, esperti di moda, istituzioni e cittadini che vorranno confrontarsi sul tema della moda critica a Milano e all'estero. Anche quest'anno il pubblico avrà la possibilità di partecipare ad uno shooting professionale: i visitatori potranno indossare un capo in esposizione e sottoporsi ad una seduta di make-up personalizzato, realizzato con cosmetici biologici e naturali. Non mancheranno mostre e percorsi interattivi che daranno al visitatore la possibilità di conoscere al meglio l'universo della moda etica e permetteranno di fare una scelta di acquisto ragionata e critica. so critical so fashion diventa, dunque, la casa del nuovo Made in Italy e presenta una moda dall’alto valore aggiunto, che unisce etica ed estetica, bellezza e rispetto, qualità e innovazione.

SO CRITICAL SO FASHION – IV edizione 20-22 settembre 2013 Frigoriferi Milanesi Via Piranesi 10, Milano La location dell'evento è raggiungibile con il Passante Ferroviario (Fermata Porta Vittoria) e con le linee ATM 27, 73, 90, 91, 93 e 45.

Orari apertura:
venerdì 20: ore 11–15 ingresso su invito, riservato a giornalisti e addetti ai lavori ore 15–22 ingresso gratuito e aperto al pubblico,
sabato 21: ore 10–22,
domenica 22: ore 10–20. Ingresso libero e gratuito

www.criticalfashion.it - facebook - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in News ed Eventi
Giovedì, 04 Luglio 2013 16:58

Pamela quinzi in passerella New york

Giugno 2013,
La cenerentola di New York, Pamela Quinzi presenta una sfilata di bikini e scarpe nella grande mela prima di partire per l'Italia dove resterà per qualche mese tra eventi nella capitale Romana e viaggi d'ispirazione. Colori accesi, fantasie floreali, paillettese e piume insieme a inconfondibili Calzature tacco 12. Tra la Quinta Strada e l'Empire State building il defilè in un locale all'aperto, The Stellant. Le modelle scendendo una scala interna finivano la passerella esternamente tra la folla di fotografi e ospiti. Principesse sexy e disinvolte per la collezione Kilame design by Pamela Quinzi e le nuova creazioni di collane e accessori in cristalli e Swarovski tutte rigorosamente fatte a Mano.

pamela quinzi kilame 4fashionlook

pamela quinzi kilame 4fashionlook

pamela quinzi kilame 4fashionlook

www.pamelaquinzidesign.com  facebook

Pubblicato in News ed Eventi
Giovedì, 04 Luglio 2013 11:51

Danivè

Quali sono le sue prime esperienze professionali dopo essersi laureata all'Istituto Marangoni?
Lo stesso anno del diploma sono andata in Spagna a Bilbao per la casa di moda Jota Mas Ge,dove ho potuto lavorare sulla loro collezione per due stagioni. Questa realtà non molto grande mi ha permesso di fare una esperienza a tutto tondo riuscendo a seguire il procedimento completo della creazione di una collezione. Poi ho deciso di tornare in Italia perchè non posso stare troppo lontana dal nostro paese! quindi ho lavorato per un anno e mezzo all'ufficio stile donna Etro. Etro invece mi ha permesso di conoscere un mondo assolutamente diverso, più grande e internazionale,molto affascinante.

Ci parla di "Danivé"?
Danivè nasce nel 2007 anno in cui ho deciso di lasciare l'esperienza alla Etro per intraprenderne una mia. Il sogno di poter realizzare una mia linea di abbigliamento è sempre stato molto forte, il poter dar vita alla mia creatività e al mio gusto è sicuramente una delle cose che mi realizza di più.

Qual'è il mood del brand?
Arte, tutte le collezioni sono ispirate all'arte. La prima collezione che ho realizzato Primavera estate 2008 era ispirata a Mirò, per la prossima primavera estate 2014 mi sto lasciando ispirare dalle opere di Klee. Tutte le stagioni è come se entrassi nei mondi magici e surreali che hanno creato gli artisti cercando  di farmi influenzare da quello che le opere mi trasmettono, dai colori e dai sapori,  trascendendo dal significato che l'artista stesso voleva dare. Il mio approccio all'arte è molto più di cuore e di anima che di testa.

E' difficile in Italia affermarsi come fashion designer?
Difficilissimo, spesso si da più importanza al marketing che al prodotto. Comunque io credo molto nel Made in Italy e credo che la nostra forza sia proprio quella di puntare sulle capacità creative ed artigianali che ci distinguono.

danive 4fashionlook

Che consiglio darebbe ad un giovane che vuole intraprendere la sua stessa carriera?
Non mollare mai e credere con tutto il cuore al suo sogno. Cercare collaboratori validi e preziosi, tenerli stretti e non credere che il sistema ti aiuti. Dedicare anima, corpo e tempo al progetto. A nessuno piace investire sui giovani ...

Quali sono le caratteristiche principali della collezione "Beyond fashion"?
La caratteristica principale di Beyond Fashion è l'anima POP, colori allegri, contrastati e abbinati in maniera inusuale. Anche i ricami come sempre sono protagonisti della collezione, dai macramè ai San gallo che fanno trasparire fodere in contrasto.

Che tipo di donna indossa i suoi abiti?
Una donna irriverente e ironica, che sta attenta alla moda ma non vuole omologarsi agli altri e soprattutto vuole divertirsi ad indossare i suoi capi.

Lo show room di Varese è aperto al pubblico, oppure solo ai rappresentati e ai press office?
Lo showroom aziendale è aperto al pubblico come Outlet, ma viene anche utilizzato per appuntamenti con i clienti, press office e rappresentanti.

danive 4fashionlook

Perchè scegliere "Danivè"?
Perché ha uno stile fresco, perché si può portare tutti i giorni, ma allo stesso tempo si può indossare ad occasioni importanti. perché come rappresentato nel nostro logo Danivé è per tutte!

Parlando di stile cos'è IN & OUT?
IN un abito lungo, portato con semplicità ed eleganza. OUT i pantaloni a vita bassa.

Ci consiglia un look per una serata mondana?
Un pantalone ampio plissettato che sembra una gonna, con una t-shirt semplice  e accessori cool, pochette, maxi bijoux e sandali altissimi

Dove possiamo acquistare i suoi capi?
Nei punti vendita che abbiamo indicato sulla nostra pagina FB, presso il nostro showroom a Gallarate, o direttamente sul nostro store on line www.danive.it

danive 4fashionlook

Un aggettivo per descriversi?
Determinata

www.danive.it  facebook

Pubblicato in Interviste
Martedì, 02 Luglio 2013 20:22

Sed fashion show 12 luglio 2013

“I WANT CANDY”

SFILATA DI PRESENTAZIONE DELLE COLLEZIONI P/E 2013 DEI DESIGNERS ESPOSITORI

VENERDI’  12 LUGLIO 2013 ORE 18.30

 

@BACCINA66

ROMA, VIA BACCINA 66

 

Venerdì 12 Luglio 2013 alle ore 18.30 presso la galleria d’arte Baccina66 ha luogo “I Want Candy” , la sfilata di presentazione delle collezioni p/e 2013 dei designers emergenti:  

Isa B Handmade, Scarlet Virgo, Oficina diecipercento, Kosmima, Meam Yoar, Salusef, Be Unbranded,Thread’em, Alessandra Malandrino, Picca Jewellery, Macratecna, Clemsa, Before, Simona Rossi, Play Shirt, Dange, Nele Goes pink, Nicoletta Passarelli, SuBlimen, Sed Owners collection

L’organizzazione della serata è curata da Sed (Store for emerging designer), Via del Cardello 32, Roma. Sed è uno store nato dalla passione di due ragazze giovanissime, Silvia Burigana e Gaia Tradico, stiliste, laureatesi presso lo IED di Roma, (classe 2011) con l’intento di dare visibilità e far apprezzare il lavoro dei loro colleghi emergenti. Gli outfits presentati in passerella, sono curati da diversi giovani stylists e bloggers. L’obiettivo dell’evento non è solo quello di esporre i prodotti, ma di unire il lavoro di tanti giovani emergenti del settore: saranno presenti infatti, oltre ai designers espositori, diversi giovani fotografi, stylists e bloggers.
Sponsorizza la sfilata Castello di Ama, azienda vinicola di nicchia del Chianti, durante la serata sarà possibile degustare una selezione di prodotti.

Comunicato stampa

www.sedstore.it

facebook

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. 06 48913123

Pubblicato in News ed Eventi
Martedì, 02 Luglio 2013 18:05

Mare d'amare 20-21-22 luglio 2013 firenze

AL VIA L’EVENTO BEACHWEAR DELL’ANNO. PROTAGONISTE OLTRE DUECENTO COLLEZIONI PER L’ESTATE 2014
Dal 20 al 22 luglio prossimi la Fortezza da Basso ospiterà la sesta edizione di Mare D’Amare, il salone italiano del beachwear. Un evento di assoluto rilievo internazionale dedicato alle collezioni mare e accessori per l’estate 2014 presentate in anteprima dai marchi più noti e qualificati del comparto mondiale unitamente alle proposte dei giovani talenti. “Il nostro modo di fare fiera in modo innovativo, gioioso e mai autoreferenziale – sottolinea Alessandro Legnaioli, presidente del salone – ci ha consentito in questi anni di crescere in Italia e di pensare ad azioni di squadra sui mercati internazionali più interessanti e ricettivi. Alle turbolenze che hanno attraversato anche il nostro comparto e alle spirali di pessimismo reagiamo con forza e buonumore perché riteniamo che sia parte dell’antidoto che ci serve e che nel nostro settore non deve mai mancare per vocazione”. Ampio spazio sarà riservato alle sfilate, collettive e personali, agli eventi in fiera e alle serate esclusive nei luoghi più suggestivi della città. Firenze quindi ospiterà tutto il mondo beachwear e ancora una volta saprà essere pronta alla prova costume. 

LE TENDENZE MARE PER L’ESTATE 2014 DEFINITE DA DAVID SHAH PER MAREDIMODA, PARTNER DI MARE D’AMARE FRESH SPIRIT
Spesso, il passato è foriero di nuovi stimoli che originano un design innovativo. Lo spirito vintage, amichevole e rilassato, che abbiamo imparato a conoscere bene nelle stagioni trascorse si evolve per diventare qualcosa di più moderno e giovane. I contrasti sono netti, le linee lucide e le armonie cromatiche più audaci. Il decoro artistico e il guazzabuglio attentamente organizzato di motivi geometrici sono un piacere, ma, allo stesso tempo, una provocazione per l’occhio. Sconcertanti effetti ottici scherzano amabilmente suggerendo dimensioni e texture che, a tutti gli effetti, non sono altro che stampe bidimensionali. Questa giocosità va oltre il semplice motivo, e si evolve per diventare un’opportunità di gioco, styling e design d’abbigliamento, tagliata e incollata all’interno di un patchwork perfettamente calibrato e ben organizzato, sulla base della combinazione, lo scambio, il mix and match di costumi e accessori da spiaggia a contrasto.

EXOTIC GLAM
Esiste un legame naturale tra folklore esotico e costume da bagno, tuttavia esso non è statico, bensì evolve stagione dopo stagione. In passato, le opere della cultura erano asciutte, rustiche e pure; questa stagione, la tendenza si stratifica in ricchezza e glamour. Motivi etnici e folcloristici, fioriture esotiche, piume e pellami sono onnipresenti ed esaltati da una finitura high-tech, mentre l’intervento della tecnologia permette la creazione di laminazioni metalliche, intricati ornamenti e applicazioni, goffrature, intagli e trafori. I tradizionali motivi tropicali ed etnici si aggiornano con ruches e piegoline digitalizzate e manuali. Pensa lussuriosamente e lussuosamente!

POWER PLAY
Aiutato e motivato dalla moderna tecnologia, il corpo si avvolge di materiali intelligenti e sensibili, filtri solari attivi, guaine modellanti e pelli pro-attive. Le superfici tattili conferiscono nuove dimensioni e capacità futuristiche al corpo. Strati di maglia sensibile filtrano la luce solare e l’acqua, per aggiungere nuove prestazioni all’estetica dei costumi più performanti. Materiali legati, tessuti spacer, trafori a taglio laser, motivi intagliati, e dettagli imbottiti e goffrati permettono di scolpire il corpo in maniera sensuale. Tessuti e capi sono davvero intelligenti se prodotti in maniera attenta per permettere un impatto minimo sull’ambiente e una produzione rapida ed efficiente. Le nuove tecniche di ingegneria come la produzione senza cuciture, la laminazione e i nuovi materiali adesivi combinano nuovi effetti ottici ed estetici con una lavorazione efficace e rapida.

GEO EVOLUTION
Per celebrare la natura e l’impegno a riconnettersi con essa! Ispirati dalle grandi profondità terrestri e marine, da un tuffo verso l’ignoto alla scoperta di quanto è inatteso e celato ai nostri occhi. Per capire le preziose imperfezioni delle texture geologiche, l’evoluzione costante della crescita organica, il continuo cambiamento causato da erosione, ossidazione, eventi naturali e dalle stesse forze auto-distruttive della natura. Sono la scienza della natura e i suoi aspetti più surreali a infondere ispirazione. Gli aspetti naturali e rustici si combinano per dare vita a una nuova forma di lusso prezioso. Lo spirito dei tessuti è opulento, ma il design dei capi è tranquillo e contenuto.

www.maredamare.eu   facebook

Pubblicato in News ed Eventi
Martedì, 02 Luglio 2013 17:49

Chiacchierelli

Chiacchierelli è il nome di una nuova linea di bijoux realizzati interamente a mano con la tecnica del chiacchierino, un’antica arte siciliana di merletti composti da piccolissimi nodi che in passato venivano utilizzati per impreziosire capi di corredo (lenzuola, coperte, tovaglie...). L’idea di trasformare queste decorazioni in gioielli nasce dalla volontà di dare nuova vita e risalto ad una lavorazione artigianale di cui oggi poche donne conservano i segreti e la maestria di anni di pratica paziente e dal desiderio di renderla attuale strizzando l'occhio alle ultime tendenze di moda! Il tutto in un mix di cultura, tradizione e glamour! E' nata così la linea di orecchini e bijoux dei Chiacchierelli completati con pietre dure, perle e cristalli, vivaci ma allo stesso tempo romantici ed eleganti, adatti anche alle occasioni più importanti!

chiacchierelli 4fashionlook

E chi vuole rendere unico il proprio look può personalizzare i propri orecchini su richiesta, creando così accessori unici ed inimitabili. I Chiacchierelli sono indossati anche dalla giovanissima attrice romana Valentina Imperatori, tantissimi fashion designers la scelgono come testimonial, forse per la sua dolcezza e per la sua professionalità sul set, pensiamo che se ne sentirà parlare... Vi consigliamo di scegliere  i Chiacchierelli contribuendo così sia al successo dei prodotti made in Italy che al sostegno delle giovani fashion designer che mettono tanta passione nel loro lavoro! Il resto delle foto sono qui. Per maggiori informazioni, per i vostri eventuali acquisiti e richieste specifiche, visitate la fan page di facebook oppure scrivete un  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

chiacchierelli 4fashionlook

chiacchierelli 4fashionlook

facebook

Pubblicato in Moda
Martedì, 02 Luglio 2013 17:15

BREAD & BUTTER 2-4 luglio berlino

Ci siamo in queste ore fino al 4 luglio si sta svolgendo il BREAD & BUTTER, quest’anno c’è la new entry del Gruppo BESTSELLER, una linea di abbigliamento e accessori a conduzione familiare fondata in Danimarca nel 1975 da Merete Bech Povlsen e Troels Holch Povlsen, è pronta a diventare una delle più grandi aziende in Europa con oltre 3.000 punti vendita e distribuita in altri 12.000 store multimarca in 53 paesi nel mondo.
Ci saranno brands come J. Lindeberg Jack & Jones, Junarose, Mamalicious, Name It, Only, Object, Outfitters Nation, Pieces, Selected, Vero Moda and Vila, saranno esposti su più di 6.000 mq in diversi hangar sui terreni di un ex aeroporto di Berlino-Tempelhof. Karl-Heinz Müller, direttore BREAD & BUTTER dice: "Con il gruppo BESTSELLER, estendiamo il nostro portafoglio di marchi con un partner d'affari versatile e importante per il rivenditore internazionale. I marchi della società danese sono progressive, contemporanea e di grande successo BESTSELLER a.. BREAD & BUTTER è una collaborazione perfetta e non vediamo l'ora, perchè sarà successo per entrambe le parti ". Ci saranno tantissimi brands italiani e addetti ai lavori, rimane sempre un appuntamento importantissimo per il mondo della moda e del settore...

BREAD & BUTTER 4fashionlook

BREAD & BUTTER 4fashionlook

BREAD & BUTTER 4fashionlook

BREAD & BUTTER 4fashionlook

www.breadandbutter.com   facebook

Pubblicato in News ed Eventi
4fashionlook su Facebook   4fashionlook su Instagram