Toolbar

2017

14 articoli

ll 26 Novembre 2017, vi aspettiamo da Kubò (Via Madonna dell'Alento, 20 - Ripa Teatina) dalle 16.30 in poi per il Femme Mrkt 1.
L'evento è un’idea di Claudia Rossetti titolare del negozio Kubò, di Ripa Teatina, un concept store, e nasce dal desiderio di portare avanti e incentivare l'imprenditoria femminile tramite la collaborazione con altre donne rappresentanti i vari settori merceologici. L'evento mira a far conoscere aziende emergenti e/o di nicchia e a produrre pubblicità che ogni imprenditrice crea per se stessa e per le altre. Una giornata dedicata alla conoscenza di marchi nuovi in un negozio, kubò, che accoglie nel suo spazio espositivo.
Cos'è il Femme Mrkt?
Un mercato completamente dedicato ad aziende e produttrici femminili di differenti settori merceologici ! Dal bijoux al tessile, passando per accessori, abbigliamento e servizi! Inoltre sarà allestita una hall interamente dedicata al food, dove poter degustare prodotti d'eccellenza! Una piacevole Domenica per famiglie, ed un'occasione per anticipare i regali natalizi.
Vuoi saperne di più? Ti aspettiamo Domenica 26 Novembre www.kubostore.it  facebook

Il 17 Novembre la collezione A/I 2017- 2018 verrà presentata durante l'Arab Fashion Week nella prestigiosa area del CITY WALK di Dubai. La “Princess Collection” nasce dal desiderio di far sentire tutte le donne come le principesse di una fiaba. Modelli di luce pura dove l’eleganza è espressa dall’essenzialità e dall’armonia. Il nero è l’anima della collezione, sempre ammorbidito da trasparenze e  da inaspettati abbagli di “giallo sole”. La creatività e lo stile inconfondibile di Renato Balestra delineano questa collezione essenziale, in cui la sapiente tradizione sartoriale ben si fonde con un forte spirito evolutivo e innovativo. Fondamentale è la ricerca delle proporzioni e la cura del dettaglio. Jacob Abrian, fondatore e CEO dell'Arab Fashion Council dichiara di essere onorato di avere ancora una volta le creazioni della Maison Renato Balestra durante la quinta edizione dell'Arab Fashion Week. Importante per questa edizione la partnership con il colosso Meraas che vanta l'ideazione proprio della City Walk di Dubai . Una città all'interno della città dove lo shopping, il divertimento, il benessere e l'ospitalità diventano un'unica destinazione. www.renatobalestra.it  facebook

È il designer dell’Istituto Secoli di Milano Mattia Rainò il vincitore di the Link edizione 2017, il prestigioso concorso che si svolge a Cannes durante la fiera Mare di Moda. Mattia Rainò è stato l’unico italiano in finale al concorso per la categoria Intimo, selezionato tra tutte le più prestigiose scuole di moda europee. Il giovane designer salentino ha presentato la collezione P/E 2018 di intimo donna dal titolo Bellezza Altra: un progetto che mette in discussione il concetto classico di bellezza, dove l’imperfezione diviene elemento distintivo e simbolo di una bellezza non stereotipata. Rainò è stato giudicato ieri, 8 novembre, da esperti di settore e dalla una giuria popolare secondo i criteri di fruibilità del progetto, innovazione e applicazione reale, contenuti di ricerca e valorizzazione del tessuto stampato. Oltre a vincere il primo premio dal valore di 1000 euro, è stato selezionato per uno stage formativo in Parah. A luglio potrà far sfilare nuove creazioni a Firenze in occasione della fiera internazionale Mare d’amare in Fortezza da Basso.
“Sono molto contento di questa vittoria sia dal punto di vista personale che professionale – commenta Mattia Rainò – ringrazio l’Istituto Secoli per questa opportunità”. www.secoli.com  facebook

"La signora M". Il cortometraggio scritto e diretto da Elisabetta Pellini è stato presentato martedì 5 settembre alle ore 15.00 presso la Sala Taverna dell'Italian Pavilion  nell’Hotel Excelsior al Lido di Venezia "La signora M" tratto da una storia vera, parla di una tradizione popolare che si ripete nel tempo: una mamma ossessionata dalla febbre della figlia, pensando abbia il malocchio si rivolge ad una fattucchiera esperta dell'occulto, scoprirà tra peripezie grottesche che in realtà "la febbre" della sua bambina non è frutto dalle dicerie da allontanare ma dalle tonsille della piccola da rimuovere. Con: Maresa Merlino, Nisida Mastrantonio, Luca Martella, Raffaela Anastasio, Lara Almerico, Francesco Caruso Litrico, Donato Ciociola, Elisabetta Pellini, Manuela Lucchini.
Soggetto di Raffaela Anastasio
Sceneggiatura : Raffaela Anastasio, Elisabetta Pellini, Gabriele Marcello www.elisabettapellini.com  facebook

Djamila Kerdoun, fondatrice e presidente del DK Ambassador e del Sommet International de la Mode, chiude la Parigi Fashion Week riunendo gli interpreti della moda internazionale. Il 4 ottobre si svolge infatti la seconda edizione del Sommet International de la Mode (SIM). Cornice dell’evento è il rinomato Plaza Athénée, albergo situato al n. 25 di Avenue Montaigne nel cuore dell’Haute Couture parigina. Il tema del SIM 2017 è “Parigi Fashion Week per la pace. L’eccellenza e i talenti mondiali a Parigi”.  Il 4 ottobre, grazie al Sommet International de la Mode, 14 tra i maggiori talenti del fashion design mondiale presentano per la prima volta a Parigi la propria collezione Haute couture. Alcuni di loro sono stati scoperti tramite le Fashion Week internazionali, a dimostrazione dell’importanza del sistema moda a livello globale. Djamila Kerdoun sostiene l’originalità della moda e lo fa valorizzando gli stilisti stranieri, che definisce “autori creatori”: fashion designer famosi nei propri Paesi, ma non a livello internazionale. Il suo ruolo di talent scout si svolge in collaborazione con alcuni dei massimi esperti del fashion mondiale provenienti da Madio Oriente, Stati Uniti, Africa, Asia ed Europa. Alia Khan, Presidente dell’Islamic Fashion and Design Council (IFDC), presenta ad esempio la “nouvelle vague” di stilisti islamici. Con uffici in dieci Paesi del mondo, l’IFDC è leader del Consiglio moda e del Modest design che rappresenta l'economia islamica e si pone come un protagonista del mercato globale. Djamila Kerdoun sottolinea: “Sono fiera di presentare una pluralità di stili e di creatività, di far conoscere a Parigi e al mondo dei talenti famosi nei propri Paesi, ma sconosciuti altrove. Sono loro che firmeranno la moda di domani, una moda d’autore che si distinguerà anche grazie all’indipendenza del suo creatore che è fuori dalle regole del fashion system”. La mission del Sommet International de la Mode e della sua fondatrice è dare visibilità e sostegno ai fashion designer francesi e internazionali, per questo la giuria che il 4 ottobre seleziona i migliori talenti è composta da professionisti del settore conosciuti in Francia e a livello mondiale che, per scelta degli organizzatori, non può essere svelata. Ultimo, ma non meno importante, è il messaggio che il SIM vuole trasmettere: in un periodo di scarsa comunicazione tra i Paesi, in un momento in cui mancano il rispetto e l’attenzione verso lo straniero, la moda unisce i popoli e i talenti e attraverso l’estetica e la creatività, favorisce la pace nel mondo.  Perché la bellezza parla un linguaggio globale. www.dkambassador.com  facebook

Titanus Spa, la più antica casa di produzione cinematografica al mondo  (dal 1904) è lieta di annunciare la nascita di un nuovo ramo digital. Titanus 2.0, fortemente voluta dal Presidente il Dott. Guido Lombardo nasce per essere al passo coi tempi e proporsi come società specializzata nella creazione di contenuti digitali, forte dell’esperienza e del know how di ben 113 anni di storia della Titanus Spa. La Titanus ha lanciato alcuni fra i più importanti attori del cinema italiano come Totò e Sofia Loren, prodotto opere d'arte cinematografiche mondiali come "Il Gattopardo" e "Rocco e i suoi fratelli" e distribuito in Italia capolavori come "Mission" o "Apocalypse Now". L’obiettivo di Titanus 2.0 è quello di diventare in breve tempo punto di riferimento per produzioni di contenuti digitali, siano essi format per il web, interazioni con web influencer e gestione di attività di web marketing.  All’interno di Titanus 2.0  collaborano consulenti provenienti dal mondo digitale, che uniranno competenze di business, marketing e comunicazione per realizzare progetti innovativi e d’impatto. Il primo progetto realizzato è “Titanus 2.0 Game Show”, una sfida tra coppie che vedrà la partecipazione di dieci concorrenti alle prese con prove fisiche, culturali e di abilità. Il cast è composto da personaggi del mondo dello spettacolo, noti per aver partecipato a programmi televisivi sulle reti Rai e Mediaset e avere un ampio seguito nei social. Le puntate di “Titanus 2.0 Game Show” saranno messe in rete tra la fine di agosto e la prima settimana di settembre sui canali social della Titanus 2.0 e su quelli di tutti i partecipanti.Questo l’elenco del cast e i nomi delle coppie: Mercedesz Henger con Eliana Michelazzo Francesco Saccomandi con Sophia Galazzo Georgette Polizzi con Davide Tresse Tara Gabrieletto con Silvia Raffaele Rocco D’Ospina con Ubaldo Alessandrini Gentili Presentatore: Enrico Silvestrin. Ad affiancare “Titanus 2.0 Game Show” ci saranno alcuni importanti partner che hanno creduto in questo progetto. Si tratta del noto brand orologiero internazionale Daniel Wellington, i prodotti Tisanoreica di Gianluca Mech Spa, Confesercenti Provinciale di Roma con il marchio “Rome Road Show” e l’Hard Rock Café di Roma. www.titanusduepuntozero.it  facebook

La sesta edizione di Miss Iaco 2017 si è svolta Domenica 27 Agosto nella stupenda cornice dell’Osteria Centolire, tra le colline di Colonnella in Provincia di Teramo. Una serata glamour con cena e dopocena allietata da dj set. Le ragazze che hanno partecipato in questa edizione sono: Linda Prenici, Melissa D’Addario, Gabriella De Amicis, Julia Lan Bui Xuan, Carmen Crescenzi, Livia De Laurentis, Monica Amabili, Giada Massetti, Annalisa Signorile e Silvia Ferri. Le stesse sono state coordinate da Anastasia Ismailova. La sesta edizione è stata vinta dalla bellissima Carmen Crescenzi di Penne, la serata è stata presentata dalla pescarese Silvia Di Fonzo. La giuria tecnica era composta da Nigno Viaggi, dal Fashion Photographer Mario Silvestrone, da 4fashionlook, Nalù Bags e da Iaco. Main sponsor della serata sono stati l’azienda Ynca e Immagine Donna Parrucchieria. www.ia-co.it  facebook

Altaroma si terrà dal 6 al 9 Luglio 2017. Grazie al sostegno dei Soci e al supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Altaroma, in questa edizione, intraprende il suo viaggio incentrandolo nell’infinita distesa della creatività, nelle sue molteplici espressioni in settori d’eccellenza del Made in Italy, tra arte, moda, cinema, musica, e segna le tappe d’incontro per giovani talenti, in un continuo rimando tra passato, presente, futuro. Attraverso una costante attenzione al valore degli archivi storici, al legame con il territorio e al delicato tema del passaggio generazionale. Aspetti che insieme rappresentano la reale forza propulsiva dell’intero progetto.  Commistione e contaminazione, queste le parole d’ordine per un festival della creatività in cui arte, moda, musica, cinema, food & mixology, si incontrano e potenziano l’un l’altro. In una città meravigliosamente complessa, in un’area, il Flaminio, forte di una ricca triangolazione culturale punteggiata dal Guido Reni District, dal MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo, dall’Auditorium Parco della Musica. Un’occasione per esprimere attraverso il carisma e la capacità di giovani talenti e non solo, la voglia di un futuro che dialoga con la grande storia, il desiderio di un nuovo rinascimento. Confermata la struttura del programma, configurato in tre sezioni: Fashion Hub, dedicata a scouting, formazione e promozione della creatività emergente; Atelier, contenitore di sfilate e presentazioni di maison di couture, neo-couture, piccoli atelier, sartorie e artigianalità; In Town, destinata a iniziative e attività connesse alla moda che, durante la manifestazione, colgono l’occasione per promuoversi e instaurare contatti utili al proprio business in città. Headquarter della manifestazione sarà il Guido Reni District, area unica nel suo genere all’interno delle ex caserme Guido Reni. Luogo che vive di linfa nuova con i suoi 23 spazi indipendenti e versatili, di stile postindustriale, ognuno caratterizzato da elementi distintivi. L’ampiezza, coniugata alla possibilità di tenere nel medesimo sito, contemporaneamente, più eventi distinti ma al tempo in dialogo tra loro, si sposa perfettamente con la mission di Altaroma. Alle ore 22.00 del 6 Luglio, l’Opening di Altaroma apre le porte dell’Ex Caserma con tre peculiari percorsi espositivi che, attraverso l’utilizzo e la valorizzazione dell’archivio, propongono un inedito excursus sulla trasformazione del modo di raccontare l’abito. La sua immagine, cristallizzata in ambiti differenti, rappresenta il filo conduttore delle tre mostre, aperte fino a domenica 9 per consentire al grande pubblico di vivere un weekend all’insegna della creatività. “Vanitas – L’abito tra Sacro e Profano”, presentazione di una parte della vasta collezione privata di una famiglia di storici dell’arte ed antiquari romani con ritratti a soggetto sacro e profano, insieme ad una selezione di abiti ecclesiastici, in dialogo con pezzi di alta moda di ispirazione sacerdotale; “Drops of Italian Glamour”, testimonianza dell’essenza dello stile italiano attraverso gli abiti che hanno definito la moda femminile e il costume, dal dopoguerra al XXI secolo, evidenziandone tutti quegli elementi che hanno creato un’aurea di mito intorno all’Italia e al Made in Italy; “A.I. - Prove Tecniche di Trasmissione”, racconto di una forma di archiviazione che passa attraverso lo schermo, dalla televisione degli anni Sessanta a Instagram. L’abito, da incorporeo e duraturo, fissato sulla tela di grandi ritratti storici, diventa l’osservatorio privilegiato per indagare ruoli, abitudini, virtù o presunte tali di nobili, cardinali e Papi. Si fa consistente, tangibile, iconico, quando indossato da personaggi del jet set degli anni Sessanta ne definisce e caratterizza la personalità. Infine, attraverso i ricordi e le immagini, dalla tv degli anni Sessanta fino ad Instagram, catalogati e resi contemporanei dall’uso di tecnologia e social, prende il via un nuovo modo di documentare il differente impatto nella percezione dell’abito. Da oggetto di culto a post, tanto reale quanto transitorio, diventa dato prezioso e indicativo di tempi, luoghi e idee che ha attraversato. Nel giorno di apertura, in anteprima a Roma, dopo Venezia, Los Angeles e New York, la proiezione del film “Franca: Chaos and Creation” a film by Francesco Carrozzini. Un tributo a Franca Sozzani, direttrice storica di una delle riviste più autorevoli al mondo. Un’icona indiscussa alla quale Altaroma rende omaggio per aver sempre creduto nella città Roma e per il lavoro svolto negli anni a sostegno dello scouting di giovani talenti. Calendario provvisorio Altaroma www.altaroma.it  facebook

Dopo il successo dello scorso anno, dal 27 giugno al 3 luglio torna la Torino Fashion Week. L’edizione targata 2017 ha un taglio ancora più internazionale rispetto all’edizione passata, che aveva ospitato aziende e fashion designer di 15 Paesi oltre a quelli locali e del territorio piemontese. Protagonisti, come nel 2016, sono gli stilisti emergenti testimonial di una nuova cultura dell’imprenditoria, dell’innovazione e della creatività che punta sulla globalizzazione, ma non sull’omologazione. Come in precedenza, l’evento è organizzato dall’associazione TMODA ed ha il patrocinio della Città di Torino; i partner istituzionali sono Unioncamere Piemonte, Entreprise Europe Network (rete europea a sostegno delle PMI cofinanziata dalla Commissione europea), CNA, Slow Fashion, Camera di Commercio e Industria Italiana per il Regno Unito, Turismo Torino e Associazione Piemontese Agenti e Rappresentanti di Commercio.  Le sfilate si tengono presso i magazzini Devalle nella splendida cornice dei Murazzi del Po al n. 5. Una location raffinata e avanguardistica che si sposa perfettamente con la Torino Fashion Week, brand innovativo che unisce diverse forme creative legate alla ricerca estetica e stilistica locale, nazionale e mondiale. I 65 fashion designer, che presentano ognuno una capsule collection realizzata appositamente per la sfilata a loro dedicata, sono in minima parte torinesi, mentre la maggioranza proviene da Asia, Europa, Nord e Sud America.  A caratterizzare ulteriormente l’edizione 2017 è il Modest Fashion ovvero la moda islamica, composta da 31 stilisti, che per la prima volta stringe un accordo con una Fashion Week italiana. La presenza straniera è stata resa possibile grazie alla partnership con Unioncamere Piemonte in qualità di partner della rete Enterprise Europe Network che supporta le piccole e medie imprese offrendo servizi volti all’internazionalizzazione. Tra gli ospiti di questa edizione si segnala il prestigioso Islamic Fashion and Design Council che sfila durante 3 giornate (01-02-03 luglio) e vede la partecipazione di Alia Khan, Presidente dell’Islamic Fashion and Design Council. Con uffici in dieci Paesi del mondo, l’IFDC è leader del Consiglio moda e del Modest design che rappresenta l'economia islamica e si pone come un protagonista del mercato globale. CALENDARIO: Martedì 27 giugno ore 21.00-23.00 W. Dang + IED Torino
Walter Dang special guest
Sfilata a cura di IED dedicata al corso di Fashion design dell’anno accademico 2016-2017 e due sfilate di ex studenti IED   Mercoledì 28 giugno ore 21.00-23.00 World
Hussain Harba (Iraq-Italia)
Maya Charbin (Canada)
De Mil Amores (Argentina)
Marco Sartor (Italia)
Yusuff Abaci (Turchia)
Tushimo Eco Fashion (Germania)
Atelier Montagnoli (Italia)
Shamur (Italia)
Annie Boyland (US)   Giovedì 29 giugno
Private Party TFW   Venerdì 30 giugno ore 21.00-23.00 Italia + World
Roberto Novarese – Patrizia Guccione
Olesea Ionita – Elisaveta Velikanova
Sartoria Colpo
Atelier Guasco
Alessandra Marchiandi – co.Cool
Soho
Amrita Kids
Lucia Berutto (China)   Sabato 1 luglio ore 16.00-18.00 Islamic Fashion & Design Council
Fllumae
Mak Cun
Chenille
Insaniyah
Juwyriya Hersi
Feradje   Sabato 1 luglio ore 19.00-21.00 Islamic Fashion & Design Council
NurZahra
Bulbulia Threads by Tasleem Bulbalia
Ilham Ismail
Daanya
Sacred
Cosry   Domenica 2 luglio ore 14.00-15.30 Italia + World
Ivan Guerrera (Italia)
Lucia Russo (Italia)
Dana Design (Romania)
Fabio Porliod (Italia)
Marina Nekhaeva (Russia)
ZiYu Wen (Cina)
Elle Ignis – Elena Imberti
Hind Lafram (Marocco)   Domenica 2 luglio ore 16.00-18.00 Islamic Fashion & Design Council. Accessori e sportwear
Holik
Helen Latifi
Sister From the West by Alia Sonara
Ella Brizadly & PRibuMI...®
Gulshaan
Boutique De Nana   Domenica 2 luglio ore 19.00-21.00 Islamic Fashion & Design Council
Bambah
Jeny Tjahyawati
Novita Sari
Al Nisa
Nina Nugroho
Samar Murad   Lunedì 3 luglio ore 19.00-21.00 Islamic Fashion & Design Council
Dian Pelangi
Aab
Natasha Kamal
Amal Al Raisi
Chairwoman, Alia Khan Keynote Speech
Debenhams Modest Category Awards By Aab to IFDC Modest Designers
AT FILMS Awards by Ala Hamdan to IFDC Modest Designers www.torinofashionweek.it  facebook  

In occasione del Fuorisalone 2017, COOL HUNTER ITALY allestirà un originale TEMPORARY SPACE nel cuore del quartiere della creatività e della moda, dedicato alla presentazione di una ventina di brand emergenti della moda e del design tutti perfettamente in tema Design Week. Qui potrete scoprire una ricerca selezione di abbigliamento, accessori e gioielli, frutto del talento di giovani designer e aziende artigianali Made in Italy. COOL HUNTER ITALY darà vita a un progetto giovane e dinamico, un sistema di promozione e vendita ideale per tutti i nuovi brand che vogliono affacciarsi al mondo del retail in un momento di massima visibilità internazionale; un vero e proprio contenitore di creatività nel quale moda e design si fonderanno alla perfezione creando uno spazio innovativo dedicato ai professionisti e agli amanti della Design Week.  I brand partecipanti sono:
Babacrifer, Duriviez, Eiren, Fabiana Gabellini, Joell&Johanna Fernandes, FDQjewels, Gianna Tedeschini, Massimiliano Incas, Mesmerize, Metalica, Mikro, N'Ella, T(eye)M, Tittipeggy, Vicus Pelle, Woodillon Orari di apertura:
4-6-7-9 Aprile, dalle 10.00 alle 19.30  
5-8 Aprile, apertura prolungata fino alle 22.00 con Cocktail Party a partire dalle 19.00. www.coolhunteritaly.it  facebook

In una cornice colorata e ricca di luci, si è svolta la seconda edizione della sfilata del brand bolognese Tezuk. Davanti ad un pubblico di affezionati e addetti ai lavori, hanno sfilato 25 splendide modelle, il tutto arricchito anche dall’emozione e dall’atmosfera estiva del nuovo partner aziendale: il gruppo Papeete. La sfilata si è svolta nella cornice di una Location ad hoc allestita ed attrezzata per l’occasione con i colori Tezuk; a dirigere e organizzare il tutto, oltre alla direzione aziendale, Papeete si è avvalso del supporto coreografico della responsabile artistica Elisa Marai. La qualità dei tessuti, i colori, le attenzioni alle lavorazioni, il packaging e infine la cura maniacale dedicata ad ogni singolo dettaglio, rendono questa nuova collezione un’ulteriore stagione di successo per questo brand che sa innovare ed emozionare in una nuova visione moda, targata made in Italy. Anno dopo anno infatti, grazie all’impegno, la tenacia e alla continua ricerca di nuovi materiali, abbiamo la certezza che il marchio Tezuk saprà ulteriormente esaltare la moda-mare di quest’estate. Quest’anno l’azienda ha ulteriormente diversificato la propria strategia di partnership, anche attraverso il canale “del divertimento”. Chi meglio del brand Papeete rappresenta da decenni il simbolo della movida della riviera romagnola? La famiglia Papeete vanta uno storico di merchandising di tutto rispetto, che per anni è stato simbolo di mare, estate e tendenza. Ora grazie anche a questa collaborazione i due brand inizieranno un percorso di sinergia che li porterà ad ottenere numeri importanti e traguardi aziendali di livello sempre più alto. Vi diamo infine appuntamento presso gli store Tezuk e alla spiaggia Papeete, scommettendo che entrambi diventeranno l’icona dell’estate targata 2017. www.tezuk.com  facebook

La creatività del giovane brand milanese HOOPS, tra i leader indiscussi del mercato degli accessible watches, sbarca sui social con un progetto primaverile ironico ed immediato: il primo “social casting” alla ricerca dei migliori “Selfie da Hoops” da postare con l’hashtag #hoopselfie.
Frizzante, divertente e con quel pizzico di irriverenza che da sempre lo contraddistingue, HOOPS lancia sui social media dal 31 Marzo 2017 il primo “social casting” dal nome #hoopselfie per individuare i migliori “Selfie da Hoops” tra tutti gli scatti che quotidianamente vengono postati dai social addicted.
HOOPS invita il trasversale popolo dei social media a candidare i propri “selfie” a far parte del primo “social casting” che vuole ricercare quelli ritenuti più in linea col brand.
Per partecipare al progetto basta postare su Facebook o Instagram un selfie corredato dall’hashtag #hoopselfie e taggare il profilo di HOOPS nello scatto. Un team interno all’azienda selezionerà quotidianamente l’ #hoopselfie del giorno tra tutti quelli postati correttamente e lo ripubblicherà sul profilo ufficiale di HOOPS.
Al termine delle sei settimane di durata del progetto di “social casting” verranno infine selezionati i migliori #hoopselfie che faranno poi parte di un “social summer puzzle” pubblicato su un magazine cartaceo entro l’estate 2017. www.hoopswatch.eu  facebook

Si è concluso nel migliore dei modi il tradizionale appuntamento con il BINF Fashion Show, la sfilata-evento che ha visto scendere in passerella 5 brand, ognuno con la propria identità e il proprio stile. Questione di vita ... o di moda! Era lo slogan scelto per il BINF Fashion Show andato in scena al MiB Restaurant e Café, nel cuore di Milano.
Bramas: propone capi d'abbigliamento femminili ispirati al bon ton e alle forme a palloncino degli anni 50 e dai colori stravaganti che ricordano videogiochi e cartoni animati tipici degli anni 80
Roberta Cenci: le sue scarpe gioiello sono provocanti e oscure dal tocco gothic sovrapponendo colori e materiali differenti; romanticismo ed eccentricità.
MOSAY.co: la collezione prende spunto da un viaggio fatto a Barcellona ricca di espressioni artistiche. Affascinate dai mosaici dell'architetto spagnolo Antoni Gaudi.
Tonni86: delle tendenze moderne "intrecciate" con la tradizione albanese popolare mediterranea, hanno creato nel corso degli anni forme sofisticate, pizzi e ricami, come caratteristiche distintive ed eleganti in una vasta gamma delle creazioni. nel 2016 il marchio Mirela Nurce couture viene cambiato in tonni 86 nel nome del figlio di Mirela.
Minavara: è una linea fuori dal tempo che guarda oltre il trend del momento per creare un'eleganza al di là delle forme e delle stagioni. I modelli prendono forma da trapezi rettangoli e linee forti.. I disegni liberano le forme facendo respirare il corpo e restituendo comodità alla bellezza delle curve. Il concept innovativo svincola il capo dalla taglia offrendo comfort e liberta.
Il BINF Fashion Show ha saputo dare, ancora una volta, da spunti diversi e innovativi ai quali ispirarsi per il proprio stile personale. Davide Gambarotto, patron dell'evento ha così commentato: "Vorrei, innanzitutto, ringraziare gli ospiti, alcuni di quali ci seguono da tempo, per aver partecipato con così tanto calore al BINF Fashion Show. I brand in passerella sono stati applauditi e riconosciuti per il loro essere unici, innovativi e, dunque, vicini a quella che identifico come la nuova frontiera della luxury experience contemporanea". www.businessinfashion.com  facebook

Sabato, 10 giugno 2017 è in programma il Premio Moda® “Città dei Sassi”, concorso internazionale per stilisti giunto alla 9^ edizione e che anche quest’anno celebra l’evento attraverso il tema “moda, eleganza e creatività”. Il premio è una competizione di stilisti di alta moda istituito per promuovere artigiani/creativi della moda in total look femminile provenienti da ogni parte del mondo che partecipano all’evento per mettere in luce le proprie capacità artistiche e farsi conoscere attraverso i media ad un pubblico internazionale grazie alla presenza di esponenti della moda,  degli organi di stampa, delle  reti  televisive e del pubblico. Il concorso ha lo scopo di selezionare e premiare creatori e fashion designers per promuovere e valorizzare il talento attraverso la presentazione in passerella di originali creazioni d’alta moda nella città di Matera, Città Unesco e designata a Capitale Europea della Cultura nel 2019.
Sono ammessi:  diplomati di Accademie, Università e/o scuole statali e private, professionisti disegnatori, stilisti di moda, modellisti, operatori moda e autodidatti che abbiano compiuto il 18° anno di età e che non abbiano superato il 40° anno di età.
Saranno attribuiti i seguenti premi:  Premio Moda® “Città dei Sassi” - Premio Moda® al Cinema (dedicato all’attrice Ingrid Bergman),  Premio Moda® della Critica -  Premio Moda® “Matera 2019” – Premio Moda® Giornalistico – Premio Moda® Serikos
Successivamente, a chiusura dei termini di iscrizione (21 febbraio 2017), una giuria tecnica, appositamente nominata,  decreterà gli otto stilisti finalisti che avranno la possibilità di presentare una  collezione di  creazioni di moda, nello specifico di Alta Moda Donna, sezioni Abbigliamento e Accessori.
Nella serata dell’evento, davanti a una giuria speciale composta da esperti e rappresentanti illustri del mondo della moda italiana, dell’imprenditoria locale e delle associazioni di categoria, affiancata da una giuria composta da rappresentanti della stampa, gli stilisti proporranno le proprie originali creazioni nella suggestiva Città dei Sassi.
Concluso il premio, l’evento continua sul sito web www.premiomoda.it  attraverso una vetrina virtuale del “Premio Moda®” per far rivivere non solo la serata, ma anche il fascino della città dei Sassi.
Il successo del Premio Moda Città dei Sassi va ricercato nel sempre maggiore impegno profuso dall’organizzazione nel migliorare la manifestazione, sempre più apprezzata dalla stampa specializzata.
Al Premio Moda® 2017 si registra la presenza di numerose personalità provenienti dal mondo istituzionale, della moda, del giornalismo, della tv e del cinema. In proposito gli organizzatori hanno avviato importanti collaborazioni con stilisti e personaggi illustri del panorama italiano i cui nomi verranno resi pubblici durante la conferenza stampa che si terrà a Matera nei primi giorni del mese di giugno 2017. La consapevolezza di  avere come cornice dell’evento in oggetto una location di altissimo livello culturale rafforza la grande attrazione da parte degli addetti ai lavori nei confronti del Premio Moda® promosso da nove anni consecutivi nella Città dei Sassi dalla Publimusic.com  di Matera in collaborazione con l’Associazione Culturale “Officina della Cultura”. www.premiomoda.it  facebook

4fashionlook su Facebook   4fashionlook su Instagram   4fashionlook su YouTube