Toolbar

2018

24 articoli

La collezione FW18-19 di Loredana Roccasalva “TRIZIUSA” ha come punto di partenza due principi base: le deformazioni irreali e gli accostamenti inconsueti, definiti dal pittore tedesco Max Ernst come “accoppiamento di due realtà in appartenenza inconciliabili su un piano che in apparenza non è conveniente per esse”. Proprio secondo il principio di libera associazione di idee, si uniscono e intersecano oggetti e spazi distanti fra loro, appartenenti a contesti diversi e, in apparenza, senza nessun aspetto in comune. Da queste combinazioni si generano nuovi concetti e visioni di una bellezza inedita, quasi al limite del comprensibile, che sfida le nostre certezze. Il termine “Triziusa” nasce proprio da qui, da un prezioso intreccio di elementi che apparentemente non hanno connessioni. Loredana Roccasalva interpreta l’unità degli opposti e ne diventa lo strumento di codifica, con una collezione basata sul riadattamento di pezzi iconici della storia della moda. I materiali scelti privilegiano le fibre naturali, creando una fusione armonica una tra il mondo maschile e quello della couture. Questi stessi concetti vengono espressi in una palette dai colori in cui si mischiano tonalità calde e intense, come il rosa, il viola, i grigi a colori più neutri e delicati. Le gonne a ruota e ballon, lunghezza mini, midi e longuette sono le protagoniste della collezione, raccontante con silhouette insolite e originali studiate fino al minimo dettaglio in funzione del massimo confort e in relazione alla sensazione di piacevolezza e benessere che può indurre ed evocare. I colletti, preziosi accessori intercambiabili, restano un tratto distintivo della designer e acquistano volumi ampi insieme ai polsini, pensati come bracciali di stoffa. www.loredanaroccasalva.it  facebook

Dopo il successo del primo Pop Up Store in corso Magenta, MILENA ANDRADE apre il suo secondo LAB-Temporary in Piazza Mondadori, 4 a Milano. Uno spazio di 200 metri quadrati che non è solo un negozio, ma un laboratorio ed un incubatore di idee e creatività. Suddiviso in diverse aree tematiche dedicate: una sala ospiterà i nuovi talenti dando loro la possibilità di esprimersi e realizzare i loro lavori, un'altra zona è invece riservata al RECYCLING, tema molto caro alla Maison che utilizza le precedenti collezioni per creare modelli esclusivi grazie alla mano d'opera delle sarte artigiane che portano a nuova vita i jeans con materiali riciclati, tessuti, ricami, applicazioni preziose e dettagli di stile per rendere il denim un capo di sartoria davvero esclusivo ottimizzando costi, consumi e spreco di energie. Oltre a tutto questo il Temporary offre la possibilità di ospitare brand, eventi, presentazioni e uno spazio dove poter acquistare le vecchie collezioni a prezzi scontati e le nuove collezioni a prezzi interessanti. Un laboratorio guidato da uno staff appassionato e carico di idee nuove. Ma soprattutto dove poter realizzare il sogno di tutte le donne: avere il proprio jeans perfetto, quello su misura che con il fit giusto sappia valorizzare i diversi tipi di silhouette. Tutti i modelli delle collezioni MILENA ANDRADE hanno inoltre l'esclusivo taglio push up che completa a regola d'arte la vestibilità. www.milenaandrade.it  facebook

Lalàgeatelier Dispositivi vestimentari si occupa della riqualificazione umana e sociale delle donne vittime di violenza attraverso la formazione professionale, permettendo loro di acquisire un mestiere nel settore moda, e dedica una grande attenzione all’ambiente e all’economia circolare puntando sul riutilizzo di outfit e tessuti. Il progetto al femminile ha come ulteriore obiettivo la creazione di una rete di produzione territoriale grazie alla partecipazione di aziende virtuose certificate “Tessile e Salute” che appartengono all’eccellenza biellese: Lanificio Guabello dal 1815, Botto Giuseppe & Figli SpA, Lanificio TG di Fabio SpA. Ognuna di loro, nei processi produttivi, rispetta i parametri tossicologici, la salute dell'ambiente e dei consumatori.  La collezione che Lalàgeatelier Dispositivi vestimentari creerà nei prossimi mesi potrà essere indossata indifferentemente da uomini e donne (per abbattere le differenze tra i sessi ed educare al rispetto del femminile), non avrà una stagionalità e sarà caratterizzata da una profonda attenzione nei confronti dell’impatto ambientale e sociale. Le capsule slow fashion gender neutral (una all’anno per contrastare il fast fashion) saranno prodotte in modalità upcycling: utilizzando i tessuti che le aziende coinvolte hanno in eccesso si creerà un’economia circolare, abbattendo così l'impatto relativo agli scarti di produzione. I capi avranno un’etichetta di filiera che descriverà le fasi produttive ed educherà il consumatore a ricercare quelle informazioni tessili che oggi non sono trasparenti; avranno anche un rendiconto dell'impatto ambientale e sociale al quale si aggiungerà un indice di gradimento della persona che lo ha cucito (una donna in stato di fragilità). La prima linea firmata Lalàgeatelier Dispositivi vestimentari sarà presentata il 7 marzo 2019 presso la Galleria d'Arte Gliacrobati e comprenderà 1O outfit gender-neutral in serie limitata e numerata le cui basi saranno create da Sara Conforti e realizzate in collaborazione con le pazienti di Fragole Celesti durante i laboratori artistici di ricerca abbinati alla didattica sartoriale svolti da agosto 2018 a febbraio 2019.  La Galleria ospiterà anche una mostra che racconterà il percorso artistico condotto dall’ideatrice con le future fashion designer. Vi sarà infine un site specific della performance 136OOHZ Concert for sewing machines / X EDIZIONE che vede protagoniste, insieme per la prima volta, Sara Conforti e la pianista spagnola Sira Hernandez. In scena un intrecciarsi di armonie che includono il pianoforte, la macchina per cucire industriale e i suoni registrati nei diversi reparti delle aziende partner.  Lalàgeatelier Dispositivi vestimentari nasce anche grazie ad una raccolta fondi avviata nel 2017 e la serata del 30 ottobre alla Galleria Gliacrobati ha la medesima finalità. Grazie al crowdfunding, infatti, sarà possibile proseguire il progetto e garantire alle donne di Fragole Celesti di avere un obiettivo concreto di affermazione sociale e una nuova vita. www.fragolecelesti.it

La bella e popolare attrice Anna Safroncik è stata confermata per la terza stagione consecutiva protagonista della nuova campagna autunno inverno 2018-19 del marchio di abbigliamento Talco. “La conferma da parte di Talco non può che rendermi felice" ha dichiarato Anna. “Questa volta posso dire di aver davvero trovato una collezione che mi rappresenta al 100%", ha aggiunto. “Capi moderni, versatili e soprattutto molto rock proprio come me". ha commentato “Ogni donna può trovare in Talco il proprio stile e può trasformarsi cambiando anche solo un dettaglio del proprio look, come ho fatto io sul set della nuova campagna”, L'attrice, sempre più impegnata tra lavoro e progetti sociali, più radiosa che mai e felicemente single, come lei stessa si definisce, interpreta una collezione che non mancherà di stupire, offrendo una vastissima scelta di capi e di calzature rigorosamente made in Italy, a cui si aggiunge una vasta collezione di borse, a un prezzo assolutamente accessibile, con un giusto mix tra stile e qualità. Super grintosa col jeans nero, camicia bianca e bomber in ecopelle, diventa super stylish col cappottino viola, colore che toma in scena per abbinamenti di grande effetto romantica con abito lungo in chiffon a fiori, o ancora audace con abitino in fantasia animalier, cool con gonna ampia abbinata a maglia cropped in tricot, sofisticata con abito longuette nero. Trendy il poncho black and white in stile gaucho rivisitato in chiave urbana, impeccabile il lungo abito boho chic color caramello abbinato al paltò scozzese e super easy l`abitino in maglia nell'intramontabile fantasia pied de poule. Immancabile il denim, presente in innumerevoli lavaggi, dal dark blue al destroyed, in diversi colori e in tantissimi fit, dal super skinny al flair, e ricchisisma la collezione di giacche imbottite, in fantasia o in tinta unita, di diversi pesi e lunghezze, perfette con qualsiasi look, da quello più casual a quello più sofisticato. Il tutto, e molto altro ancora, abbinato a una ampia scelta di calzature in pelle, rigorosamente made in Italy. Dagli stivaletti texani alle Sneaker in fantasia animalier, dai biker con borchie ai cuissard, dalle slip-on in neoprene alle polacchine con maxi fiocco. Vera novità è a la collezione di borse che offre versatilità e praticità, dagli attualissimi modelli a secchiello alla comoda postina, anche in vernice, dall’imperdibile zainetto alla cacciatora, dalla shopping alla maxi Clutch a busta. La nuova campagna, che presenta immagini di grande forza sia a colori che in bianco e nero, scattate da Nicola Passalacqua, art director di lunga esperienza, sarà veicolata nei prossimi giorni nell’ambito di un piano pubblicitario che include una importante attività nazionale di affissione statica, dinamica e digitale, e la distribuzione di materiale per il punto vendita nei 40 store monomarca presenti attualmente in Italia nei più importanti centri commerciali, oltre che attraverso il sito web e i social di Talco. Il marchio Talco si e fatto conoscere negli anni attraverso i volti di Paola Barale, Belen Rodriguez, Catrinel Marlon, Elisabetta Canalis e Maddalena Corvaglia, che hanno contribuito a rendere il brand molto amato da un pubblico femminile sempre più ampio, alla ricerca di un prodotto stilisticamente accattivante, made in Italy e con un ottimo rapporto qualità prezzo. www.talco.eu  facebook

L'inverno è alle porte ed Effell Style presenta una collezione pronta a dare luce alla stagione più uggiosa dell'anno. Abbiamo due diverse linee: da un lato una completamente arabeggiante. Ogni orecchino ha un nome femminile arabo e solo vedendoli con i loro pizzi, voilat e i ricami dorati vi sembrerà di immedesimarvi in una delle novelle orientali narrate in "Le mille e una notte". Avete presente Aladin?  Ecco Jasmine sarebbe letteralmente impazzita per questa linea. Una linea molto romantica, da sognatrice che rispecchia molto le ideatrici del brand Federica di Cola e Laura Cali', due ragazze che con passione, dedizione e amore coltivano la loro attività. Dall'altra c'e' la linea chic by effell , modelli che ormai dopo 4 anni rappresentano lo stile creato dal brand, un esplosione di pietre, colori e perline che sono diventatati un best seller per la maggior parte del pubblico che continua con successo ad apprezzare. E’ tutta una questione di dettagli, quelli che noti, dove gli altri passano dritto. www.effellstyle.com  facebook

Chiude il sipario sulla terza edizione del “Margutta Creative District” andata in scena dal 4 al 7 ottobre, alla quale un numero rilevante di visitatori, di giornalisti e addetti ai lavori ha fatto visita. Il “Polo della Moda” progettato nel cuore della mitica Via Margutta, da Antonio Falanga e da Grazia Marino è stato il fulcro dell’Edizione 2018, ospitando dodici Brands, nazionali ed internazionali, individuati dopo un attento lavoro di “scouting” per il loro comune denominatore, quello di creare e valorizzare le lavorazioni “handmade”. L’iniziativa patrocinata dal Comune di Roma Municipio Roma I Centro e dall’Associazione Internazionale di Via Margutta, prodotta da “Spazio Margutta” si prefigge di promuovere i nuovi creativi delle arti contemporanee che provengono dal mondo della moda, del design, della fotografia, dell’arte e del food. Per l’Alta Moda Italiana tre le Maison presenti all’evento, protagoniste negli ultimi anni del Calendario di Altaroma:  Asia Neri by Irene Mattei che ha dedicato al lusso, alle stravaganze e agli anacronismi del XVII secolo in Spagna le sue ultime creazioni; Good Luck con la sua Collezione Luxury P/E 2019 nella quale la luminosità di top e bikini, interamente ricoperti da pietre Swarovskì, prendono vita nei sotto giacca negli smoking di gusto maschile ed infine Filippo Laterza e la sua Collezione P/E 2019 ispirata a tre protagonisti dell’arte contemporanea Claude Monet, Edgar Degas ed Andy Warhol; Per il prêt-à-porter molto interessanti le proposte moda ideate in Inghilterra da Claudia Capriotti, linee semplici e pulite realizzate con pregiati materiali italiani e quelle di Giada Wang giovanissima stilista cinese, diplomatosi all’Accademia Internazionale D'Alta Moda E D'Arte Del Costume Koefia, da alcuni anni residente in Italia. Grande attenzione per il progetto di SEP Jordan, un marchio “lifestyle” nato nel 2013 per volontà della sua fondatrice, Roberta Ventura, che coniuga design e filantropia, con una forte attenzione alla sostenibilità, alla riscoperta della tradizione mediorentale del ricamo, rivisitata in maniera contemporanea. Il quartier generale del brand si trova nel campo profughi di Jerash, in Giordania, dove oltre 300 artiste SEP realizzano intricati ricami ispirati alla tradizione Medio-Orientale su tessuti di alta qualità. Ammiratissime le creazioni realizzate in argento, bronzo e pietre preziose da GAIA Italian Handmande Jewellery;  i Bijoux dal design unico e ricercato di Sbottonando realizzate con bottoni e cerniere lampo e quelli di Elisabetta Isman creati con fili di alluminio, per un mirato progetto ispirato al riutilizzo di materie prime. Uniche ed esclusive la “Borse” ideate da Gabriella Desario e Daniela De Meis, per il loro brand Eclethica, nelle quali l'eccellenza della manifattura e dello stile Made in Italy si combina in un giusto mix di tecnologia e alta moda.  I “Sensi” sono celebrati invece da Marina Santaniello, figure iconiche di usi e costumi quotidiani, dipinte a mano su borse realizzate artigianalmente. Il trionfo dell’handmade è stato possibile ammirarlo anche dal brand Eventi Atelier di Alessandra Mancini. La carta è da sempre la sua musa ispiratrice e attraverso una particolare lavorazione a mano prendono forma creazioni uniche. Per la Sezione “Design” le protagoniste sono state le lampade di AMOD Unconventional lights & furnitures, progettate dall’Arch. Beatrice Amodeo, modellate e realizzate con materiali insoliti fino a renderne indecifrabile la loro propria natura. Spazio Margutta al civico 81 di Via Margutta è stata poi la sede ufficiale di due workshop che hanno animato il programma antimeridiano del “Margutta Creative District” Nel primo, dal titolo: Master sui linguaggi del turismo e comunicazione interculturale, a cura di Fiorella Ialongo, organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi Roma Tre, sono intervenuti l’Ambasciatrice del Libano in Italia S.E. Sig.ra Mira Daher, il Direttore del Master Prof.ssa Barbara Antonucci e l’Arch. Hassane Assi. Il secondo workshop ha visto protagonista Dress for Success® un’organizzazione no profit, creata nel 1997 a New York da Nancy Lublin. Nei suoi intenti istitutivi la volontà di promuovere l'indipendenza economica delle donne svantaggiate fornendo una rete di supporto e gli strumenti di sviluppo di carriera per aiutarle a prosperare nel lavoro e nella vita. Punto di domanda dell’incontro è stato “La moda può aiutare le donne a reinserirsi nel mondo del lavoro?” A moderare l’incontro, Marcello Terramani che ha coinvolto nel dibattito Francesca Jones, Presidente Dress For Success Rome, Teresa Ferrarese, Segretario Generale & Responsabile Professional Women Group, Rosalba Saltarelli, Vice Presidente e Responsabile Career Centre,  Raffaella Cavallucci, Consigliere & Responsabile formazione Career Centre, Fabiola Franceschi, Responsabile Boutique e Formazione Personal Shoppers e Monica Amore, Formazione Personal Shoppers. Per la Sezione “Fotografia” un nutrito numero di addetti ai lavori si è complimentato con il giovanissimo talento Cinese Chengkun Guo, per la sua Mostra “Streets and Emotions” dodici opere fotografiche dalle quali emerge la propria voglia di diventare un fotografo di strada. Il suo è uno sguardo discreto, riservato, rapido che coglie l'attimo di un’azione, di un movimento.  Per la Sezione “Arte” gran successo di pubblico all’Hotel Art by the Spanish Steps in Via Margutta, 51 per la Mostra “Mirages” opere inedite di Daria Christofferson. Nata a Roma nel 1995, studia psicologia presso l’Università LUMSA di Roma, ma fin da giovanissima, ha manifestato una spiccata attitudine verso forme di espressione artistica, che ha sviluppato seguendo corsi di pittura presso la RUFA - Rome University of Fine Arts di Roma. “Passeggiando in Via Margutta” è stato poi uno degli appuntamenti d’arte più attesi della quattro giorni “marguttiana”. Un itinerario culturale alla scoperta dei luoghi e delle personalità del ‘900 che hanno vissuto in Via Margutta. Storie e aneddoti sono stati narrati, ai gruppi dei partecipanti, dallo storico d’Arte Mirko Baldassarre. Partners esclusivi dell’evento sono stati: Il Margutta vegetarian food & art di Tina e Claudio Vannini noto a livello nazionale per la sua cucina Vegetariana con delle escursioni nel mondo Vegan e Crudista, in un contesto dove l’arte, il giardino sospeso, i tavoli di legno naturale, i colori e l’attenzione dei particolari creano un concept elegantemente informale, impeccabile, accogliente. CapalBIOfattoria un’azienda agricola biologica nata nel 2001, una realtà che pone al centro del proprio lavoro innanzitutto la tutela dell’ecosistema e il rispetto di tutte le forme di vita. La prima vendemmia risale al 2006, vini biologici ottenuti con vitigni autoctoni, Sangiovese ed Ansonica capaci di rendere i nostri rossi e bianchi espressione autentica del territorio della Maremma Toscana. Moltissime le personalità che sono intervenute ai vai appuntamenti, fra queste: Bettina Giordani, Presidente Fidapa Sez. Roma, Gino Tozzi Senior Private Bannker, la giornalista di moda Cinzia Malvini, lo scenografo Gaetano Castelli, lo stilista d’alta moda Jamal Taslaq, l’influencer Maria Vittoria Cusumano, i galleristi Fabrizio Russo e Aldo Marchetti, l’attore Graziano Scarabicchi e l’artista Roberto di Costanzo. www.premiomargutta.it

Fabiana Giliberto, giovane donna di origini siciliane, è un'affermata organizzatrice di eventi della capitale. Con grinta e coraggio è riuscita ad imporre la sua figura all'interno di un modo prevalentemente maschile dove non è stato facile inserirsi, creando vari format musicali che sviluppa nei locali più in voga di Roma. Unica figura femminile in questo contesto tanto da esser ad oggi considerata come la Reginetta delle notti romane. Oltre alla sua organizzazione chiamata "FREEDOM ROMA" , non ha mai abbandonato la sua grande passione per la moda che inizialmente quando era ragazza la portò a sfilare per molti nomi importanti, che ad oggi sviluppa come direttrice artistica per shooting di vari brand. A volte seleziona modelle ed altre volte è proprio lei a fare da fotomodella. Nel suo passato c'è anche uno storico come attrice sia di teatro che di cinema e tv. Spinta da un forte senso di autonomia ed indipendenza, non si è mai arresa, continuando ad inseguire i suoi sogni che nel tempo l'hanno portata a raggiungere gli obbiettivi che si era prefissata. Impegnata attivamente anche nel sociale, fondatrice di un'associazione onlus che promuove la ricerca e la cura della Laminopatia, patologia rara di cui ancora ad oggi non si ha una cura.  Molto attaccata alla famiglia, tra cui le sue 3 sorelle che ama tantissimo e che da brava sorella maggiore tende a difendere e proteggere da tutto. Amata dalle amiche inseparabili alle quali lei è legatissima, va avanti per la sua strada senza paura di guardare dritta negli occhi la vita ed il suo futuro. facebook

Alessandro Angelozzi, uno dei designer di abiti da sposa più stimati a livello internazionale, interpreta nuovamente il suo concetto di bellezza attraverso le foto d’autore di Andrea Varani. Protagonista di questo racconto esclusivo Bianca Balti, top model raffinata ed ambasciatrice della bellezza italiana nel mondo. Bianca Balti, con il suo essere e la sua bellezza pura, così unica ed al tempo stesso così naturale, sofisticata ed immediata, è la meravigliosa ambasciatrice dello stile di Alessandro Angelozzi. Lo stilista sceglie il cuore di Milano come palcoscenico della sua nuova brand campaign “It’s Only Love”, portando la sua nuova collezione nelle vie del quadrilatero, fascinose da decenni, cuore prestigioso di una metropoli che cambia ogni giorno e viaggia con coerenza verso il futuro. Alessandro Angelozzi Couture, bridal collection dello stilista italiano, è il simbolo più puro di una Made in Italy fatto di maestranze uniche, sapienze antiche e la cura che solo il più fine artigianato può garantire. In un mondo in repentino cambiamento e la cui velocità quasi destabilizza, le opere di Alessandro Angelozzi stupiscono, simbolo di una classicità che rassicura e cariche di un’energia che guarda avanti, con classe e positività. www.alessandroangelozzicouture.it  facebook

La collezione A-W 2018 di Pomandère ci accompagna attraverso un viaggio in un mondo irreale, creativo e personale, frutto di intime riflessioni sospese in sogni, sensazioni e miraggi. Racconta l'universo di una donna poetica che ricerca se stessa in una dimensione fantastica e surreale, dove tutto è permeato dalla possibilità, in un'atmosfera sognante ed eterea. E' una donna innamorata delle proprie emozioni, che non ha paura di ascoltarle e di farsi guidare dall'istinto, facendosi trasportare dagli eventi e dalle sensazioni. E proprio in questo immaginario, sofisticato e suggestivo che può esprimere liberamente la sua femminilità, ricercata e pura. Abiti di un'eleganza fine e delicata si abbinano a preziosi kimono in velluto decorato con disegni floreali che ricordano i soffioni spettinati dal vento. Colori brillanti e accesi, come l'oro, il rosso rubino ed il verde smeraldo donano intensità e carattere alla collezione, accostandosi a colori più polverosi come l'azzurro carta da zucchero, il malva, il rosa polvere e il grigio ghiaccio. www.pomandere.com  facebook

Diana Gabriele nasce a Maratea, amante della moda e dell'arte inizia a suonare pianoforte fin da piccolina, si diploma al liceo classico ed ha frequentato il conservatorio di Salerno. Si trasferisce a Roma a 18 anni per frequentare giurisprudenza e conclusi gli studi all università La Sapienza di Roma decide di portare avanti la sua grande passione per la Moda facendo un master in fashion buyer. Dopo questo master inizia a intraprendere i primi passi nell'ambiente partecipando a sfilate, a shooting fotografici e sui set cinematografici come zoolander2 di Ben Stiller. facebook

Una moderna Marlene Dietrich che ammicca al guardaroba maschile e che ama giocare e sentirsi bella divertendosi. Colore principe l’ottanio che si contrappone al ciclamino, declinati in diverse nuances, su pregiate lane extrafini e cady ai quali vengono affiancate lavorazioni pregiatissime come il pizzo macramè il tulle ricamato, il broccato, il tulle metallico o il denim in pura seta. Elementi forti come le frange in pura seta o in nappa e le fodere a contrasto donano un aspetto giocoso. Volumi morbidi e delicati incontrano silhouettes più asciutte, continuando il percorso caratterizzante il brand e allo stesso tempo introducendo delle novità che ben si amalgamano fra di loro. Una collezione per chi ama la ricerca del dettaglio e l’autentico lusso del fatto a mano. www.simonetessadori.com  facebook

Jessica Sciarra, è una giovane fashion designer di 23 anni, residente a San Benedetto del tronto! E nel campo della moda da appena 5 anni! Disegna le sue collezioni in base alle sue idee di stile! Nella prima collezione si è inspirata ad uno stile Royal, vuole che le ragazze e le donne ricordassero delle regine con stoffe sempre made in italy e firmate del negozio Vogue di San Benedetto del Tronto, troviamo ricami a filo floreali e ricami a rilievo e chiffon con bordature importanti che appunto richiamano il tema! La seconda collezione è uno stile Love and Rock con trasparenze in rete e pizzo o sete decorate e ricami preziosi con pietre e perle con forme di abiti  stretti, morbidi e larghi. facebook

Una donna sicura, autonoma, indipendente, una pioniera e un’inventrice, determinata a lottare e a ottenere risultati importanti, una donna che guarda avanti costruendo la propria strada, seguita da uomini e donne che la ammirano, attratti dalla sua natura e dai suoi valori, questa è la ELECTRIC WOMAN Ciriana. In questa stagione CIRIANA usa la sua eleganza impeccabile per influenzare il mondo, per essere notata, sentita e per folgorare con la forza della sua femminilità. ELECTRIC WOMAN accende l’immaginazione con la semplicità sofisticata del pantalone con la stampa abbinata alla camicia di raso ed è abile a giocare sottotraccia con vestiti di chiffon sottilmente traslucidi. Elettrica è vibrante ed energetica, ama il movimento mentre abbraccia delicatamente il corpo, sempre confortevole. Anche nei giorni più freddi Ciriana propone di vestire i suoi colori chiari che includono le sfumature di rosa, lavanda e lilla. I capotti invernali, anche se classici si distinguono per un’ampia gamma di tipologie, colori, varianti e opzioni di styling con dettagli come collari, cappucci, cerniere o bottoni. ELECTRIC WOMAN di Ciriana è moderna e si sente giovane. Sei tu che crei i tuoi capi e il tuo outfit sempre nuovo ed intrigante, mai noioso.Ti senti come se andassi a fulminare il mondo con la tua carica di energia. www.ciriana.it  facebook

Faby, nel suo meraviglioso viaggio, ha raccontato i diversi aspetti della donna: il suo stile, la sua eleganza, la sua ironia, il suo modo di osare e di proiettarsi verso il futuro, il suo essere eclettica. Storie diverse scritte nelle pagine dell’anima per narrare, attraverso il colore, le emozioni, le certezze, le contraddizioni, ma anche i lati più creativi e divertenti dello straordinario universo femminile. Storie affascinanti impresse nel diario personale di ogni donna, ognuna con la propria  esperienza e la propria personalità, raccontate attraverso i colori della vita. Diari di una donna e  di tante donne che si svelano attraverso le diverse nuance di DIARIES di Faby. DIARIES è la nuova Collezione nail lacquer autunno/inverno 2018-2019 di Faby che ci accompagna in un irresistibile viaggio di sfumature al femminile. Nella palette i colori Pantone più gettonati per la stagione fredda. Le tonalità autunnali castagna e verde oliva, leggermente metallizzate, di EARTHY PLEASURE e STORIES insieme al verde mirto di PERCEPTION, regalano un look caldo e deciso che si fa più raffinato con il tortora scuro di SOPHISTICATED e più urbano con le gradazioni grigie di BEYOND THE VISIBLE e RIALTO. Le due nuance rosate di SKIN TIGHT e UNDER MY SKIN, invece, giocano con ingenuità con il voluttuoso rosso carminio di INSTINCTIVE e il granata accattivante e profondo di KISS ME FABY, mentre l’opaco e scuro scarlatto di EMBERS si contrappone all’intrigante e magico viola intenso di MYSTICAL, creando effetti inaspettati. www.fabynails.com  facebook

O bag da il via al progetto di open innovation “Empowering Future Generation" per coinvolgere la community internazionale di designer, studenti, architetti, ingegneri, creativi e amanti del brand da tutto il mondo nella co-creazione di nuovi prodotti, in un'ottica di sviluppo prodotto democratico. Il progetto nasce dall'incontro tra O bag, brand da sempre attento alla democraticità dei propri prodotti, offrendo all'utente finale un altissimo grado di personalizzazione con prodotti easy fashion a prezzi accessibili e Desall.com piattaforma di open design and innovation italiana che da anni risponde alle esigenze di innovazione di varie realtà aziendali, mettendo a disposizione la propria community internazionale di oltre 100.000 designer provenienti da tutto il mondo. L'iniziativa, che culminerà nel corso di un evento ospitato durante la prossima edizione del Salone del Mobile 2019, prevede due contest aperti a tutta la collettivítà sulla piattaforma Desall.com, uno per la proposta di un nuovo zaino unisex e uno per la realizzazione di una nuova forma di borsa. l partecipanti sono invitati a far propri i valori fondamentali del brand O bag, proponendo delle nuove soluzioni modulari, personalizzabili, caratterizzate dall'utilizzo di materiali industriali o di riciclo. Per aderire all'iniziativa e scoprire tutti i dettagli per la progettazione è sufficiente visitare il sito Desall.com e creare gratuitamente un account. www.obag.it  facebook

Brillante designer padovana formatasi alla scuola di moda e del costume, Giulien T. ha maturato il progetto innovativo “24KARATI” grazie all'esperienza in famiglia sul restauro di mobili, cornici e statue antiche usando la tecnica della doratura con foglia d'oro. Da una passione per l'arte è quindi nata l'idea di creare “borse gioiello” testando per la prima volta con esito positivo la compatibilità del prezioso metallo sulla pelle. Avvalendosi anche dell'aiuto stilista Daniel De Faveri, ha iniziato a produrre artigianalmente in un laboratorio in Toscana i prototipi delle borse nel 2015 ed oggi è pronta a uscire sul mercato del lusso con queste creazioni originali con l'applicazione di foglia d'oro a 24 carati con un gusto e una manifattura totalmente made in Italy. Il suo obiettivo è creare leather bags di lusso uniche nel loro genere, un nuovo concetto di moda. 24KARATI trasmette subito il concetto di preziosità tipico della jewelry bag. Un piccolo lingotto appeso come un charm e il nome esprimono bene il posizionamento delle borse della nuova linea Gold Luxury Collection. Il marchio nasce dall'ispirazione di un quadro visto dalla stilista in Costa Azzurra è riconoscibile tramite il logo 24K, senza il nome scritto per esteso per dare ancora più valore all'oggetto in sè. I disegni d'oro nascono dalla passione per la cultura, la società, la tradizione e la religione araba soprattutto del Middle East: i mosaici moreschi presenti anche nel Castello di Sammezzano nel cuore della Toscana vengono rievocati sulle borse in pelle con caratteristiche forme geometriche. L'oro da sempre noto come materiale prezioso e ricco di significati, usato per ostentare ricchezza fin dall’antichità oggi rimane il metallo più ambito. Fin dall’antichità, la limitata disponibilità di questo metallo ha richiesto la ricerca di nuove forme per adattarlo ad ogni uso; con la lamina d'oro si possono creare nuove forme d'arte e dare nuova creatività agli oggetti sui cui era applicata, persino come decorazione dei cibi più prelibati. In questa nuova forma l'oro viene esaltato e aumenta il semplice valore materiale con un nuovo valore artistico. L'applicazione manuale non solo denota l’abilità di chi la esegue, ma anche una continua ricerca di raffinatezza ed eleganza che rende il prodotto finale qualcosa di unico ed inimitabile. Le creazioni sono pensate per una donna elegante e raffinata che voglia anche ostentare l'unicità del suo accessorio e sono destinate alle boutique più ricercate. 24KARATI è una vera e propria icona di stile dall'alto valore aggiunto, un lusso da portare addosso in ogni occasione, dalla spesa di tutti i giorni al cocktail alla serata di gala. Il prezzo non a caso si colloca in una fascia alta adeguata all'unicità del prodotto e partire da 2.000 euro. La borsa sarà disponibile in Italia e all'estero nei Duty Free, nelle boutique multi brand del lusso, nei mall e nei boutique-hotel; è possibile anche ordinarla online mandando una richiesta al sito. www.24k-luxurydesign.com  facebook

Maria Passaretti è una fashion designer, studia all’Accademia italiana di Roma, ha sempre avuto la passione per la moda, ama le cose ricercate che mostrano a pieno chi sei realmente, che ti distinguono dalla massa. Ed e proprio da qui che ha iniziato a modificare Levis, giacche, felpe, costumi, secondo il suo estro creativo per dare agli altri la possibilità di essere in parte originali. Ha iniziato un pò per gioco e poi e diventato subito un trend tra tutti i suoi conoscenti e così ha pensato di creare un vero e proprio brand. Lo stesso nome HURRICANE definisce la sua personalità sempre in moto e in continua evoluzione, ogni capo che realizza è creato interamente a mano e rappresenta a pieno la stravaganza che vuole trasmettere. Ha scelto i blu jeans Levis come capo principale perché sono un must have e  tutti dovrebbero averne uno nel proprio armadio, ancora meglio se rivisitato come pezzo unico. facebook

Le collezioni di Maria Luisa Spina nascono dalla volontà di combinare fashion e lavoro con la flessibilità e modularità richieste dai diversi impegni dal mattino fino a sera. Maria Luisa Spina si è ispirata al clima e ai colori d’autunno della sua terra d’origine, l’Abruzzo, la regione con la più estesa superficie di Parchi Nazionali d’Italia, che va dagli alti monti del Gran Sasso fino al mare Adriatico. Sono borse fatte per durare e resistere agli urti esterni del frenetico mondo moderno, e sono ricamate a mano. I manici si possono spostare da una borsa a una pochette, a piacimento.  All’interno, le borse hanno un cuore grande, raffinato e multiforme. Si possono arricchire con capaci portafogli, stivando al sicuro tutto ciò che serve.  La collezione si basa sulla possibilità di sommare e combinare borse grandi e pochette, arricchendole con gli eleganti portafogli, inseribili sia nelle borse, sia nelle pochettes.  La sezione Combo della collezione illustra le tante combinazioni possibili. Le borse Maria Luisa Spina vi accompagneranno al lavoro, a cena, in montagna o al mare, sempre adatte all’occasione. Le borse Maria Luisa Spina vi faranno sentire sempre eleganti e protette, nel massimo rispetto per l’ambiente. www.mlspina.com  facebook

Carla nasce a Cava de Tirreni in provincia di Salerno. Campana d.o.c. dai tratti mediterranei e dalla forte personalità, tipica della ragazza verace del sud. Ha sempre avuto la passione per la danza, fino a farla diventare un vero e proprio lavoro. Infatti lavora da anni come ballerina professionista in teatro e televisione. Ricordiamo la sua partecipazione a programmi tv come “ chiambretti supermarket", "sogno e sondesto con Massimo Ranier”,"Capodanno su canale 5 con Gigi D`Alessio", "Grande Fratello", “i migliori anni", “Italia’s got talent" e “ll meglio d'Italia con Enrico Brignano". E diventata una delle suddine più amate del programma seguitissimo "Made in sud". In teatro ha ballato per Musical e spettacoli famosissimi come “Vacanze Romane" con Serena Autieri, “Tutto suo padre" con Enrico Brignano, "ll mondo di Patty", famosissima serie tv , “Body Guard" con Ettore Bassi e Karima. Inoltre ha lavorato al cinema per il film "Questo Piccolo Grande Amore" con le musiche di Claudio Baglioni, innumerevoli spot televisivi e videoclip. E amante della vita, degli animali e del suo lavoro. facebook

Melissa Satta presenta la sua prima collezione beachwear per CHANGIT. Una linea di bikini e costumi interi abbinati a fuoriacqua e accessori pensati e ideati dalla presentatrice tv e modella per la prossima Summer 2018. Il Bianco e il nero segnano l’inizio della stagione estiva per un abbinamento acromatico caratterizzato da stampe, lavorazioni ad uncinetto e passamanerie che ricordano i popoli nomadi; il sabbia, trait d’union di questa parte di collezione, predomina negli accessori realizzati in canvas e nei profili dei costumi. Il “viaggio” prosegue attraverso un ‘esplosione di colore: dal verde al blu elettrico, dall’arancio al bordeaux con accenti di fuxia e giallo fluo; con stampe sia su fondo bianco con tratti neri e colori acquarellati, sia con motivi e geometrie etniche. I dettagli sono curati al fine di impreziosire ogni pezzo e anche le forme cambiano: la sgambatura è più evidente, il triangolo è sempre più minimal, dando spazio a stringati, volants e trasparenze di ciniglia. Anche per gli accessori, la luce e il colore sono i protagonisti, via ibera così a borse in paglia e baguette in paillettes. Da questi giochi di colori si passa ad un total black alternato ad un caldo maculato nei capi stampati. I fuoriacqua sono ampi e fluidi, talvolta trasparenti e spesso chiusi da un accessorio/gioiello dorato. Non poteva mancare, per una donna così attenta alla forma fisica e al benessere, una parte dedicata all’ actiwear d’ispirazione statunitense. Tessuti con spalmature metalliche sono abbinati alla ciniglia nei toni pastello. La Collezione CHANGIT by MELISSA SATTA è paragonabile ad un vero e proprio viaggio: dal deserto dei popoli nomadi, passando attraverso il colore delle stampe etniche, per approdare alle spiagge della California. www.changit.it  facebook

La prestigiosa azienda cinese di articoli tessili per la casa, Beyond, e Istituto Marangoni Milano The School of Design hanno avviato una collaborazione didattica volta al coinvolgimento degli studenti nella definizione di nuove proposte di articoli tessili per la casa, sulla base della filosofia e dei valori del brand. Alla consegna del brief, hanno partecipato Massimo Zanatta, School Director di Istituto Marangoni Milano The School of Design, e, in rappresentanza della Beyond di Shanghai, Xie Linyong, Direttore Generale del Centro di Ricerca e Sviluppo, insieme a Zhang Xiaowei, Direttore Generale del Centro di Marketing e Promozione. Xie Linyong, che è anche primo designer nel settore tessile industriale, terrà inoltre una lezione di approfondimento presso la Scuola al fine di fornire agli allievi gli strumenti necessari e le conoscenze dettagliate legate alla produzione Beyond. L'incontro tra elementi artistici e culturali orientali con le tendenze di stile e design occidentali costituirà l'occasione da una parte per arricchire di nuove idee le collezioni Beyond, accelerando cosi il passo di internazionalizzazione del brand, e dall'altra sarà di stimolo per gli studenti che affronteranno questa nuova sfida progettuale. Come azienda leader nel settore degli articoli tessili per casa in Cina, Beyond si impegnerà a fondo nell'investire nella progettazione e nello sviluppo, oltre che nella valorizzazione dei nuovi talenti. Questa prima collaborazione con Istituto Marangoni getta le basi per ulteriori futuri progetti sofisticati e innovativi. www.istitutomarangoni.com  facebook

La Maison de la Lingerie s.a.s. nasce nel 1998 ad Andria, uno dei più importanti distretti tessili del Sud Italia. Tradizione e innovazione, ricerca della qualità ed attenzione nell'immagine sono gli elementi che caratterizzano la Maison, per questo ogni prodotto è pensato e realizzato per rispondere alla  richiesta di un consumo moderno fatto di clienti che chiedono qualità, comfort, vestibilità e fashion. La Maison sceglie materie prime di ottima qualità come ad esempio cotone al 100%, cotone al 90% elastam 10%, cotone al 95% e lycra al 5%, per poter creare le sue linee Rimodella, Intimy Classic, Intimy Fashion, Intimy Jeans, Intimy Girl e Intimy Luxury  che vestono uomo, donna, bimbo e bimba. La Maison è 100% impresa italiana, le condizioni del mercato tessile di questi ultimi anni non  hanno allontanato la Maison dal suo obiettivo di offrire un prodotto di  qualità, sulla base di una  passione e di una cultura manifatturiera tramandata da generazione in generazione a tutela del made Italy e del lavoro in Italia. La costante attenzione verso ogni singolo dettaglio nelle fasi di produzione di intimo hanno permesso all'azienda di proporre sempre soluzioni e prodotti in grado di distinguersi per il vantaggioso rapporto fra qualità e prezzo. Tutto questo fa de la Maison de la Lingerie un'azienda leader nell'abbigliamento intimo il cui principale obiettivo è quello di soddisfare i suoi clienti. www.maisonlingerie.it  facebook

La collezione SPRING/SUMMER 2019 dello stilista Danilo Forestieri, sexy audace e provocante, trae una forte ispirazione dal mondo della lingerie e dalla seduzione, con pizzi, merletti, sete e chiffon, in cui i codici stilistici del marchio evidenziano chiaramente l’intento di trasportare il genere underwear in un contesto più giornaliero, trasformandolo in un vero e proprio strumento di seduzione quotidiana. Un guardaroba moderno, femminile e accattivante, un mix di forme sinuose di tubini, abiti cocktail e tessuti stampati che, come in un viaggio onirico, ci trasporta in un mondo colorato dalle tinte forti dei film di Almodovar, ai volumi anni 8O, sotto il cielo stellato di una galassia illuminata di paillettes e microperline, fino alle dive dei red carpet più esclusivi di una hollywood anni 30. Un pret-a-porter contemporaneo di tailleur e camicie alla moda e un approccio più moderno e fresco dell`abito da sera dal sapore volutamente provocatorio con bustier, intarsi di pizzo con richiami al mondo della corsetteria. www.daniloforestieri.com  facebook

Tra i must have della Primavera Estate 2018, i colori pastello. Tonalità delicate protagoniste di abiti e accessori, come le calzature firmate Simone Castelletti,  interamente realizzate a mano e completamente Made in Italy. KATE: sandalo in pelle rosa candy con intrecci che salgono fino alla caviglia CAMERON: sandalo nude in pelle azzurro cielo e decorazioni a intreccio in pelle rosa DILETTA: sandalo in pelle color cipria e fiocco in raso www.simonecastelletti.com  facebook

4fashionlook su Facebook   4fashionlook su Instagram   4fashionlook su YouTube